Venerd́ 23 Ottobre23:04:05
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Coronavirus 18 settembre: a Rimini sei nuovi casi, nessun sintomatico

In regione sono 121, con prevalenza di asintomatici. Nessun nuovo ricovero in terapia intensiva

Attualità Emilia Romagna | 16:58 - 18 Settembre 2020 Foto di repertorio Foto di repertorio.

A Rimini sono sei i nuovi casi di positività al Sars-CoV-2, secondo l'aggiornamento odierno (venerdì 18 settembre), ma tutte infezioni di tipo asintomatico. L'Ausl ha inserito oggi nei dati del bollettino anche il decesso dell'imprenditore e albergatore 70enne Luigi Battelli. Tornando ai casi di positività, in regione sono 121, con prevalenza di asintomatici (71) sui sintomatici (50). Nessun nuovo ricovero in terapia intensiva, mentre quelli nei reparti Covid salgono di quattro unità.

LA NOTA DELLA REGIONE. Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna sono stati registrati 34.093 casi di positività, 121 in più rispetto a ieri, di cui 71 asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei 121 nuovi casi, 56 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 70 sono stati individuati nell’ambito di focolai già noti.

Sono 29 i nuovi contagi collegati a rientri dall’estero, per i quali la Regione ha previsto due tamponi naso-faringei durante l’isolamento fiduciario se in arrivo da Paesi extra Schengen e un tampone se di rientro da Grecia, Spagna, Croazia e Malta. Il numero di casi di rientro da altre regioni è 8.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 41,7 anni.

Su 71 nuovi asintomatici, 31 sono stati individuati attraverso i test per categoria introdotti dalla Regione, 5 tramite i test pre-ricovero, 33 grazie all’attività di contact tracing mentre in 2 casi da screening sierologico.

A Bologna e provincia sono 18 i nuovi positivi (uno solo ricoverato e tutti gli altri in isolamento domiciliare): 12 riconducibili a focolai noti (familiari e ambiente di lavoro). Sui 18 totali, 4 sono stati individuati tramite attività di contact tracing; uno è un rientro dall’estero (Macedonia); 5 da altre regioni (3 dalla Valle D’Aosta, 1 dalle Marche, 1 dalla Calabria). Un ultimo caso è un rientro dalle vacanze in Riviera.

Dodici i nuovi positivi in provincia di Piacenza: 6 sono rientri dall’estero (5 dall’Albania e uno, sintomatico, dalla Turchia); 2 esito di controlli interni alle Cra, mentre uno è emerso dallo screening sul luogo di lavoro. Tre, infine, hanno manifestato sintomi.

In provincia di Parma, sui 14 nuovi positivi 3 sono stati individuati da attività di contact tracing, tra i quali figurano due sintomatici; 3 riguardano rientri dall'estero (uno dalla Moldavia, uno dalla Romania e uno dall’Ucraina); 3 in seguito a test pre-ricovero ospedaliero. Due casi sono pazienti con sintomi, altri 2 sono emersi dallo screening effettuato su ospiti di Cra. Infine, un caso è stato individuato tramite screening di una squadra di calcio del campionato Promozione.

Sul territorio reggiano, su 20 nuovi positivi, 11 sono riconducibili a focolai familiari, 3 sono rientri dall’estero (uno dall’Albania, uno dalla Romania, uno dal Kazakistan), 4 sono classificati come sporadici. Un altro è un caso di contatto in un focolaio all’interno di un ambiente lavorativo e un ultimo è in via di approfondimento. Tutti i casi sono in isolamento domiciliare.

Nel modenese, su 17 nuovi positivi, 5 sono rientri dall’estero (2 dalla Moldavia, 2 dalla Turchia, uno dalla Romania) e uno dalla Sardegna. Nove nuovi positivi sono stati individuati in quanto contatti di casi già noti; un positivo è emerso grazie ai controlli sui luoghi di lavoro e un ultimo caso è stato classificato come sporadico.

In provincia di Ferrara, su 11 positivi, 3 sono rientri dall’estero (2 dall’Albania, uno dall’India). Gli altri 8 sono stati individuati in quanto contatti di casi già noti: di questi, 6 riconducibili a focolai familiari.

Quindici i nuovi casi a Ravenna, di cui 14 in isolamento domiciliare e uno ricoverato. Nel dettaglio, 5 sono contatti di casi già noti, tutti in ambito familiare; 2 sono casi sporadici, emersi in seguito alla manifestazione di sintomi. Altri 5 casi sono legati al rientro dall’estero (4 dalla Macedonia, uno dal Marocco); due casi sono stati individuati in seguito a test eseguiti spontaneamente. Infine, un caso è emerso dopo un tampone pre-ricovero ospedaliero.

Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali - relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

I tamponi effettuati sono 9.674, per un totale di 1.068.778 A questi si aggiungono anche 2.647 test sierologici. I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 4.369 (92 in più di quelli registrati ieri).

Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 4.166 (88 in più rispetto a ieri), il 95% dei casi attivi. I pazienti in terapia intensiva sono 21 (come ieri), mentre i ricoverati negli altri reparti Covid 182 (+4).

Le persone complessivamente guarite hanno raggiunto quota 25.252 (+28 rispetto a ieri): 7 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 25.245 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Questi i nuovi casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 4.933 a Piacenza (+12, di cui 4 sintomatici), 4.156 a Parma (+14, di cui 5 sintomatici), 5.658 a Reggio Emilia (+20, di cui 12 sintomatici), 4.760 a Modena (+17, di cui 5  sintomatici), 6.051 a Bologna (+18, di cui 11 sintomatici), 544 a Imola (nessun nuovo caso rispetto a ieri), Ferrara 1.371 (+11, di cui 2 sintomatici), a Ravenna 1.709  (+15, di cui 6 sintomatici), 1.289 a Forlì (+6, di cui 4 sintomatico), 1.081 a Cesena (+2, di cui 1 sintomatico ) e 2.541 a Rimini (+6, nessun sintomatico)