Sabato 31 Ottobre17:11:48
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sant'Aquilina: più telecamere per la sicurezza. "Valutiamo anche gli autovelox"

E' quanto emerso dall'assemblea alla quale ha partecipato anche l'assessore Sadegholvaad

Attualità Rimini | 13:56 - 18 Settembre 2020 Il tavolo dei relatori all'incontro di Sant'Aquilina Il tavolo dei relatori all'incontro di Sant'Aquilina.

Sicurezza urbana, manutenzione strade, controllo del traffico pesante, gestione rifiuti sono stati gli argomenti principali al centro dell'assemblea che si è tenuta ieri sera (giovedì 17 settembre) nel centro socio occupazionale di Sant’Aquilina, messa a disposizione dall’Associazione Sergio Zavatta, nel rispetto delle norme di distanziamento Covid.

All'incontro hanno partecipato per il Comune di Rimini l’assessore alla sicurezza e legalità, Jamil Sadegholvaad, e il comandante della polizia municipale, Andrea Rossi; con loro Emma Petitti, presidente dell’assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna, Mattia Falso, dirigente della Squadra Mobile di Rimini, rappresentanti di Hera e Anthea. Per l'occasione è stato presentate il nuovo progetto della Prefettura di Rimini per implementare i sistemi di videosorveglianza di ultima generazione già attivi, con due postazioni su via Sant'Aquilina, e un nuovo sistema Ocr in grado di integrare la lettura delle targhe, la rilevazione dei transiti e l’incrocio con banche dati di pubblica sicurezza.  «Il percorso avviato nel forese di 13 telecamere ha toccato anche Sant’Aquilina – ha rilanciato l’assessore Sadegholvaade altre iniziative come gli autovelox sono allo studio. Siamo pronti ad accogliere ogni sollecitazione: che porteremo al Comitato Ordine Pubblico e Sicurezza. Ma la repressione da sola non basta: occorre una comunità che si senta viva».

Tutto ciò è stato disposto a seguito di numerose segnalazioni dei residenti, che chiedevano interventi contro fenomeni criminosi e di vandalismo. «I furti in casa sono particolarmente odiosi ha spiegato il dirigente della Squadra Mobile Mattia Falso della Questura Forze dell’ordine e cittadini debbono lavorare in sinergia: voi siete le nostre antenne. Esistono strumenti che possono accorciare la comunicazione, come l’app youpol o gli antifurti collegati alla stazione dei carabinieri. Se notate comportamenti anomali usate la chat e segnalatelo immediatamente alle forze dell’ordine».

«Per quanto riguarda lo specifico della sicurezza stradale, il sistema di video sorveglianza, unito ai controlli effettuati dagli agenti, hanno già dato risultati positivi in questi anni», spiega l'amministrazione comunale. I dati forniti dal comandante della municipale Rossi testimoniano ad esempio come si sia passati dai 15 incidenti registrati nel corso del 2017 (di cui 7 con lesioni) ai 3 del 2020, di cui solo uno con lesioni, frutto anche delle 144 infrazioni elevate in questi anni per violazioni che vanno dal superamento dei limiti di velocità, al rispetto della segnaletica stradale, all’uso dei cellulari alla guida o alla guida con valori alcolemici superiori al consentito.