Venerd́ 25 Settembre12:14:40
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Microcredito per maxi idee, aprono le prime due start up di giovani imprenditori in centro a Rimini

Bando per aiutare i giovani imprenditori: parte del ricavato dell'inaugurazione del pub di Malko all'Auser

Attualità Rimini | 09:47 - 17 Settembre 2020 Le due start up avviate grazie al microcredito di Zeinta di Borg Le due start up avviate grazie al microcredito di Zeinta di Borg.

Camminando per corso d’Augusto a Rimini non può passare inosservata una nuova vetrina campeggiata dalla scritta Since 1886, un recente punto di riferimento per l’abbigliamento intimo. La vera novità sta nel fatto che Caterina Fabbri, la giovane titolare di 25 anni ha potuto realizzare il suo sogno grazie al supporto di Zeinta di Borg e all’Ente Nazionale per il Microcredito che ha messo a disposizione per i giovani che scelgono il percorso "Yes I Start Up" fino a 50 mila euro. Un percorso che Caterina ha iniziato qualche mese fa, affiancata da Giovanni Susi che l’ha seguita per 80 ore di corso in cui si parlava di imprenditoria, finalizzato alla realizzazione di un Business Plan e Business Model Canvas. Brassiere, corsetteria, pizzi, ma anche intimo sportivo adatto per ogni esigenza e con la competenza di Caterina che sa consigliare le clienti per il meglio. Caterina ha scelto i marchi Triumph e Sloggy,  due icone nel mondo dell’abbigliamento intimo.

Anche un altro ragazzo ha seguito le orme di Caterina: venerdì 18 alle 18 inaugurerà infatti No Limits, il pub di Malko Mambelli sempre grazie al percorso Yes I Start up. Malko, classe 1990, aprirà un nuovissimo locale nella zona della Vecchia Pescheria. La sua sarà un’inaugurazione gustosa ma anche ‘buona’: parte del ricavato Malko lo destinerà all’Auser, associazione impegnata nel favorire l’invecchiamento attivo degli anziani e valorizzare il loro ruolo nella società.

Obiettivo del progetto "Yes I Start up" è promuovere e sostenere l’autoimpiego e l’autoimprenditorialità dei giovani NEET attraverso un’attività formativa, preparatoria e di accompagnamento, finalizzata all’accesso alla misura 7.2 del PON IOG – Fondo SELFIEmployment.  L’azione formativa deve consentire al NEET di acquisire le conoscenze di base per la creazione e la gestione di un’attività imprenditoriale ed in particolare per la corretta redazione del business plan anche ai fini della presentazione della domanda di finanziamento sulla piattaforma Invitalia per l’accesso alla misura 7.2 del PON IOG – Fondo SELFIEmployment. Altri giovani oltre a Caterina e Malko stanno portando a casa il loro prezioso progetto e avviando la sognata attività.