Sabato 26 Settembre11:55:09
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Samuele Nucci, il riminese scelto per partecipare al campus dei giovani imprenditori appenninici

Per dieci settimane, il giovane dell'Alta Valmarecchia prenderà parte al ricco programma formativo

Attualità San Leo | 14:25 - 16 Settembre 2020 Samuele Nucci (al centro) Samuele Nucci (al centro).

Scelto nella rosa dei 14 vincitori, fra oltre 100 candidati, il riminese Samuele Nucci, uno dei consiglieri della cooperativa di comunità Fer-Menti Leontine di San Leo, ha iniziato a Fabriano l'esperienza di ReStartApp, il Campus residenziale di incubazione e accelerazione per giovani imprenditori del territorio appenninico, promosso e realizzato da Fondazione Edoardo Garrone con Fondazione Aristide Merloni, enti impegnati in un’opera di rivitalizzazione della montagna grazie al rafforzamento delle capacità imprenditoriali e progettuali dei giovani.

Per dieci settimane, il giovane dell'Alta Valmarecchia prenderà parte al ricco programma formativo, che comprende didattica frontale, laboratorio di creazione d’impresa, esperienze, testimonianze, casi di successo e un viaggio-studio. Sarà affiancato da un team qualificato di docenti, esperti e professionisti dei principali settori dell’economia della montagna nello sviluppo del proprio progetto imprenditoriale.

Gli incubatori ReStartApp e ReStartAlp con 8 Campus hanno già affiancato oltre 110 aspiranti imprenditori della montagna e hanno contribuito all’effettivo avvio di circa 40 imprese dall’Appennino alle Alpi.

A termine del percorso, i tre migliori progetti saranno premiati direttamente da Fondazione Edoardo Garrone, che metterà a disposizione un montepremi di 60.000€. Inoltre, ai progetti ritenuti particolarmente meritevoli sarà dedicato un tutoraggio gratuito post Campus in settori centrali per l’avvio delle imprese.

Quello che Samuele ha presentato è un piano articolato, che parla di turismo diffuso e sostenibile, elementi centrali per il rilancio del centro storico di San Leo - commenta il consiglio di amministrazione di Fer-Menti Leontine - Siamo orgogliosi che Fer-Menti Leontine, sostenuta da Confcooperative Rimini Ravenna e l’associazione “Figli del Mondo” di Rimini, sia stata scelta per questa avventura che darà la possibilità di creare benefici per il nostro territorio

Indipendentemente da quello che sarà l’epilogo finale, è un traguardo importante per San Leo e per l’intera Alta Valmarecchia quello di essere inseriti, grazie al talento di un giovane imprenditore, in un prestigioso circuito di valorizzazione dell’area montana.