Mercoledý 21 Ottobre23:05:22
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

E' in malattia ma fa rafting e addirittura si sposa: nei guai 27enne riminese

Caso volle che il giorno delle nozze, nell'agriturismo prenotato per la cerimonia, fosse presente anche il datore di lavoro

Cronaca Rimini | 08:00 - 20 Settembre 2020 Cerimonia nuziale, foto di repertorio Cerimonia nuziale, foto di repertorio.

Dipendente di una gelateria di Rimini è assente dal lavoro per malattia, ma continua a dedicarsi alle attività sportive e addirittura si sposa. Il titolare dell'attività, dopo i solleciti all'Inps per una visita medica di controllo, caduti nel vuoto, vogliono chiarezza e hanno fatto ricorso alle vie legali. L'avvocato Francesca Vecchiato e il dottor Luca Signorini hanno presentato un esposto nei confronti del giovane lavoratore, un 27enne riminese: l'ipotesi di reato è la truffa ai danni dello stato, per aver usufruito di un lungo periodo di malattia che, sostiene il titolare, non era legittimo. Potrebbero partire però altri due procedimenti: uno nei confronti dell'Inps, per omissione d'atti di ufficio, non avendo infatti ottemperato alla richiesta della visita medica, avanzata dal titolare della gelateria, e avendo omesso le motivazioni della mancata ottemperanza. Il terzo procedimento potrebbe partire nei confronti del medico che ha firmato i certificati di malattia a favore del 27enne.

IN MALATTIA, MA IN VIAGGIO DI NOZZE. Il giovane era stato assunto come apprendista addetto di gelateria-pasticceria nell'ottobre 2019. Inizialmente aveva dimostrato di essere un dipendente puntuale e laborioso, poi qualcosa è cambiato dopo il lungo lockdown. Il 3 luglio 2020 il 27enne non si è presentato al lavoro e ha inviato un certificato di malattia di 10 giorni, firmato dal suo medico, adducendo come motivazione un forte mal di schiena. Un periodo di distacco dal lavoro che è stato prolungato in altri due momenti: prima fino al 18 agosto, poi fino al 30 settembre, costringendo di fatto il titolare della gelateria ad assumere un'altra persona per integrare l'organico. Durante questo lungo periodo di tempo il 27enne, come affermato dal datore di lavoro, non si è però dedicato al riposo. Ha continuato a praticare attività sportive - in particolare il rafting - e uscite, come testimoniato dalle foto postate sui social, poi si è sposato. Caso volle che quel giorno, nell'agriturismo prenotato per la cerimonia, fosse presente anche il datore di lavoro. Che ha continuato vanamente a sollecitare l'Inps, chiedendo una visita medica di controllo. Nel contempo il suo dipendente in malattia è partito anche per il viaggio di nozze. Così il titolare della gelateria ha deciso di far ricorso alle vie legali.