Sabato 19 Settembre01:01:24
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Diecimila presenze al giorno per il festival della bici di Rimini, che tornerà nel 2021

La prossima edizione dell'Italian Bike Festival avrà anche una sezione dedicata al Running

Sport Rimini | 18:23 - 13 Settembre 2020 Alcune immagini dell'evento Alcune immagini dell'evento.

Si è appena conclusa la terza edizione di Italian Bike Festival, la più importante manifestazione italiana dedicata al mondo delle due ruote, che si candida a pieno titolo a diventare nei prossimi anni l'evento di riferimento in Europa per questo settore. 

Il via venerdì 11, nella magnifica location di Parco Fellini, con oltre 300 brand a riempire un village sconfinato di più di 45.000 mq che abbraccia e avvolge luoghi simbolo della città come il Grand Hotel, la Fontana dei Quattro Cavalli e il nuovissimo Parco del Mare.  Oltre 25.000 le registrazioni, rese obbligatorie dall'attuale situazione sanitaria per poter monitorare ingressi ed uscite nell'area del Festival, con una media di più di 10.000 presenze al giorno

Rigida la macchina della sicurezza messa in campo dall'organizzazione, con controllo della temperatura all'ingresso, gestione del distanziamento sociale all'interno del villaggio e personale addetto al rispetto del protocollo di sicurezza imposto dalle Istituzioni.

Di altissimo livello il parterre di ospiti che hanno presenziato alla manifestazione ed incontrato i propri fan: Davide Cassani, Marco Melandri, Mario Cipollini, Marco Aurelio Fontana, i fratelli Lupato, Paola Pezzo, Andrea Garibbo, Omar Di Felice, solo per citarne alcuni. 

Con la chiusura della III edizione dell’evento, organizzato in collaborazione con il Comune di Rimini, APT Servizi Emilia Romagna e Visit Romagna, arriva anche la conferma per le date del prossimo anno: dal 10 al 12 settembre 2021. La location rimarrà il Parco Fellini di Rimini.

Ma la grande novità che l’organizzazione ha deciso di annunciare con un anno di anticipo è l’apertura dell’evento, a partire dalla IV edizione, al settore del Running. Un mondo, quello del podismo, che come la bici offre all’utente un’opportunità di svago, sostenibilità e relax, e che sta giocando un ruolo fondamentale nella ripresa post lockdown e nella gestione dell’attuale emergenza sanitaria. Il Running Village andrà ad aggiungersi al Tourism Village, area del Festival che anche quest’anno ha racchiuso le principali destinazioni turistiche con focus dedicato alla vacanza attiva.