Sabato 19 Settembre23:53:07
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Superamento del divario digitale a scuola: router wifi e notebook a Cattolica

Il progetto regionale in atto grazie a un apposito avviso ppubblico

Attualità Cattolica | 10:49 - 11 Settembre 2020 Foto da internet Foto da internet.

La riapertura delle scuole, dopo un lungo periodo di chiusura legata all'emergenza Covid-19, sta rappresentando uno sforzo importante per le Istituzioni scolastiche e per gli enti locali del territorio. Grazie al progetto regionale per il contrasto del divario digitale nell'accesso alle opportunità  educative e formative, i Comuni del distretto di Riccione hanno potuto contare su un finanziamento di 118 mila euro (comprensivi di una donazione da parte dell’editore Zanichelli) assegnato dalla Regione E-Romagna per l'acquisto di strumenti tecnologici in favore delle famiglie residenti, con l'obiettivo di contrastare il divario digitale e garantire la continuità didattica qualora dovesse essere necessario adottare nuove misure e chiusure per il contenimento del contagio.

Si tratta nello specifico dell’acquisizione di 298 notebook e 8 saponette internet, che saranno consegnati agli studenti che hanno presentato domanda nell'ambito di un Avviso pubblico distrettuale, coinvolgendo i Comuni di Cattolica, Coriano, Gemmano, Misano Adriatico, Mondaino, Montefiore Conca, Montegridolfo, Montescudo-Montecolombo, Morciano di Romagna, Riccione, Saludecio, San Clemente, San Giovanni in Marignano. Della totalità di domande pervenute quasi il 70% saranno soddisfatte con l'erogazione di strumenti tecnologici.

Saranno 38 i notebook che verranno consegnati agli studenti di Cattolica e 2 le saponette per il collegamento internet. Gli uffici comunali hanno specificato, inoltre, che anche per due richieste, inizialmente non accolte dall'avviso, l'Amministrazione provvederà tramite fondi propri all'acquisto dei PC rispondendo in tal modo al 100% dei bisogni espressi. L'Amministrazione sta immaginando per i prossimi giorni un momento ufficiale per la consegna ai ragazzi degli strumenti tecnologici.

Soddisfazione è stata espressa dall'assessora alla scuola Maria Luisa Stoppioni: “Il divario digitale - cioè la distanza tra chi ha accesso alle tecnologie dell’informazione (pc, tablet, connessione internet) e chi invece ne è privo – rappresenta un elemento di grande ingiustizia sociale, resa ancora più evidente durante il lockdown quando molte famiglie del territorio hanno avuto difficoltà nel garantire la continuità didattica a distanza dei figli in età scolare. Il Comune di Cattolica, capofila del progetto, attraverso il settore della pubblica istruzione ha gestito in tempi molto brevi l'acquisizione diretta dei supporti tecnologici, che verranno consegnati agli studenti per l'inizio 'anno scolastico 2020-2021”.