Sabato 19 Settembre09:04:13
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Start Romagna, modifiche alla linea 4 fra Viserba e Torre Pedrera. La protesta di Quartiere 5

La scelta dopo alcune sperimentazioni. I residenti chiedono il rimborso per il disagio e minacciano denuncia

Attualità Rimini | 08:02 - 09 Settembre 2020 Start Romagna, modifiche alla linea 4 fra Viserba e Torre Pedrera. La protesta di Quartiere 5

Dopo alcuni giorni di sperimentazione per valutare le modifiche alla linea 4 fra Rimini e San Mauro Mare, nel tratto Viserbella-Torre Pedrera, rese necessarie dalla ripartenza dei lavori al parco Mare Nord, AMR e Comune di Rimini hanno comunicato a Start Romagna il nuovo percorso dopo le verifiche compiute sulla viabilità. Da mercoledì 9 settembre la linea 4 varierà il suo tragitto tra le fermate 13 e 32. Gli autobus transiteranno in entrambe le direzioni sulle vie Coletti, XXV Marzo, Sacramora, Pinzi, Curiel, Marconi, SS 16, Tolemaide e Pinzon. Percorso diverso per le vetture autosnodate da 18 metri impiegate per il trasporto scolastico, che transiteranno sulle vie Coletti, XXV Marzo, Sacramora, Elvis Presley, John Lennon, Beltramini, SS 16, Tolemaide e Pinzon in entrambe le direzioni di marcia.

Sempre a partire da mercoledì, per effettuare il collegamento tra Torre Pedrera e Viserbella verrà attivata una navetta di raccordo a cura di un’azienda privata che garantirà con un pulmino nove posti la coincidenza con la linea 4 alle fermate numero 12 di via Coletti e numero 33 Tolemaide Spiaggia, in prossimità della rotatoria con via San Salvador, a Torre Pedrera.

Il servizio sostitutivo percorrerà le vie Mazzini e Domeniconi e, lungo il percorso, effettuerà tutte le fermate del Trasporto Pubblico Locale esistenti. Il servizio è attivo dalle ore 7 alle ore 23 nei giorni feriali e festivi. A partire dal 14 settembre 2020 sarà attivo dalle ore 7 alle ore 20 nei giorni feriali e dalle ore 8:00 alle ore 20:00 nei giorni festivi.

Le fasce orarie potrebbero subire modifiche in corso di esercizio, pertanto si invita a consultare il sito.

Sul tema arriva a esprimersi il presidente dell'associazione Quartiere 5 Stefano Benaglia, che sottolinea alcuni aspetti, ovvero che «il pulmino a 9 posti diventa da 8 in quanto c’è l’autista, un numero insufficiente per coprire 2 chilometri e 19 fermate. Ci chiediamo come sarà gestito l'accompagnamento delle persone con disabilità, se sono previsti rimborsi per tutti gli utenti che non possono utilizzare il mezzo pubblico, visto che questa decisione ci pare presa fuori da ogni logica ed è una gravissima mancanza di rispetto per tutti i cittadini che abitano a Viserba e Viserbella. Siamo da sempre favorevoli ai lavori del lungomare e del raddoppio dell’asse viario lungo la ferrovia perchè li riteniamo necessari e non rinviabili, ma non possiamo accettare un trattamento simile. Chiediamo con forza il ripristino del trenino entro lunedì 14 settembre in tutti gli orari della linea 4, altrimenti saremo costretti a presentare formale denuncia per interruzione di pubblico servizio».