Venerd́ 25 Settembre08:30:36
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Il grazie del Comune di Verucchio ai volontari dell'emergenza Coroanvirus

Aperitivo per un centinaio al parco degli Ulivi

Attualità Verucchio | 16:22 - 07 Settembre 2020 Alcuni dei partecipanti all'aperitivo al parco degli Ulivi a Verucchio Alcuni dei partecipanti all'aperitivo al parco degli Ulivi a Verucchio.

Il Comune di Verucchio ha ringraziato con un aperitivo offerto al parco degli Ulivi gli oltre 80 volontari che assieme a quelli istituzionali, alla Croce rossa e protezione civile si sono impegnati per garantire i bisogni primari dei cittadini durante le fasi più dure della quarantena. Dopo aver “abbracciato idealmente” operatori sanitari, medici, forze dell’ordine, istituzioni attraverso il concerto sullo spalto della Rocca malatestiana che venerdì 31 luglio ha avuto per protagonisti Remo Anzovino e il quintetto d’archi di Rimini classica con incursione a sorpresa di Federico Mecozzi, sabato 5 settembre il Comune ha celebrato in maniera conviviale i cittadini che si sono spesi in prima persona per garantire servizi e aiuti nel periodo più drammatico dell’a pandemia da coronavirus.

Queste le parole della sindaca Stefania Sabba: «Carissimi volontari, a diversi mesi dall’avvio dell’emergenza Covid-19 desidero esprimere a nome dell’intera amministrazione comunale la mia profonda gratitudine per il vostro aiuto fondamentale e spontaneo. Verucchio non si è fermata, la sua comunità non si è mai sentita sola durante i duri mesi del lockdown e questo anche grazie al vostro contributo: come un esercito silenzioso avete dedicato il vostro tempo ad aiutare i concittadini più fragili. Grazie a voi siamo riusciti a dimostrare che Verucchio è un paese unito e solidale, che nessuno viene lasciato solo, soprattutto nei momenti di difficoltà». Al suo fianco la vice Sabrina Cenni e le consigliere Linda Piva e Federica Neri. La prima cittadina ha quindi ricordato la cinquantina di persone che si è dedicata alle telefonate solidali, i due volontari che si sono occupati della consegna domiciliare dei libri della Biblioteca con bici elettriche messe a disposizione gratuitamente da Mondo Ruote e World Dimension, la decina che si è occupata del Carrello Solidale, la ventina che ha affiancato tutti i consiglieri nella distribuzione porta a porta delle mascherine e i due ristoratori che hanno donato i pasti ai più bisognosi.