Marted́ 29 Settembre13:14:46
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

La sindaca Parma scrive a docenti e studenti: "Grazie per vostri sforzi e buon rientro in classe"

Dall'esortazione a collaborare e informarsi ai ringraziamenti a chi ha lavorato in queste settimane

Attualità Santarcangelo di Romagna | 15:53 - 07 Settembre 2020 La sindaca di Santarcangelo Alice Parma La sindaca di Santarcangelo Alice Parma.

A una settimana dalla ripresa delle lezioni in Emilia-Romagna, sindaci e dirigenti sono alle prese con gli utlimi aggiustamenti per consentire un rientro in classe in piena sicurezza per gli studenti di ogni ordine e grado. A Santarcangelo di Romagna ad esempio dopo la conferma del servizio di trasporto scolastico con le nuove modalità definite dal Ministero, proseguirà nei prossimi giorni la pubblicazione di aggiornamenti in merito ai servizi di pre/post scuola, ristorazione e sostegno alla disabilità, anch’essi confermati e rimodulati alla luce delle disposizioni più recenti. Quel che non si trova qui o tramite il passaparola è reperibile nel sito istituzionale, dove quasi ogni giorno vengono dati aggiornamenti puntuali sull'andamento della situazione.

«Ringrazio docenti e insegnanti che si stanno mettendo in gioco con la formazione necessaria in vista di un anno scolastico nuovo da tanti punti di vista. Il mio invito è a vivere la città nei suoi spazi all'aperto, in tutti i luoghi che si ritengono utili per lo svolgimento delle attività didattiche». Queste alcune delle parole della sindaca Alice Parma, che parla anche ai ragazzi: «Sarà davvero bello vedervi rientrare nelle vostre scuole insieme a compagni di classe vecchi e nuovi. Vi auguro di riprendervi il vostro tempo, approfittando di queste circostanze particolari per scoprire nuovi angoli di Santarcangelo con i ritmi della mobilità sostenibile. Aiutiamoci a vicenda, nella gestione del quotidiano e nell’individuazione di soluzioni. Da parte nostra siamo a disposizione, con l’unico obiettivo comune che era e resta il ritorno in classe in piena sicurezza per alunni e studenti delle scuole di Santarcangelo».