Venerd́ 18 Settembre09:18:26
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Infrange di nuovo il divieto di dimora in regione: tunisino trovato a Rimini con 26 grammi di eroina

Nelle maglie dei controlli dei carabinieri altri tre stranieri, segnalati per ricettazione, furto e oggetti pericolosi

Cronaca Rimini | 13:04 - 07 Settembre 2020 Un paio di forbici a punta sequestrate durante i controlli del fine settimana dai carabinieri Un paio di forbici a punta sequestrate durante i controlli del fine settimana dai carabinieri.

Intenso weekend di controlli per i carabinieri di Rimini, visto che nell'arco di due giorni hanno arrestato una persona e deferite quattro in stato di libertà per varie ipotesi di reato.

Andando con ordine: nella tarda serata di domenica un 34enne tunisino già sottoposto alla misura cautelare del divieto di dimora all’interno della regione, in ottemperanza all’ordinanza di aggravamento di misura cautelare emessa dalla corte d’appello di Bologna proprio per le reiterate violazioni, è stato trovato già in infrazione ma come se non bastasse, aveva con sé anche 26 grammi di eroina. Questo non ha fatto che aggravare la sua posizione.

Un senegalese coetaneo è stato trovato al parco Murri di Bellariva con indosso una carta di credito in tasca risultata rubata a una ragazza riminese ed è stato segnalato per ricettazione. Un marocchino di 36 anni invece dovrà rispondere di furto aggravato, visto che aveva portato via da sotto un ombrellone una borsa di proprietà di un riminese. Infime un marocchino di 37 anni è stato segnalato per il reato di porto di armi ed oggetti atti ad offendere, visto che con sé aveva un paio di forbici a punta.

Nei controlli del fine settimana sono state controllate e identificate 95 persone, 66 mezzi fermati e una ragazza segnalata alla Prefettura in quanto trovata in possesso di modica quantità di Marijuana destinata all’uso personale.