Mercoledý 23 Settembre06:27:42
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

La montagna per tutti, corso Cai Rimini per accompagnatori di Joelette

Il corso per l'uso della carrozzella da fuori strada si è tenuto a Pennabilli al lago di Andreuccio

Attualità Rimini | 08:09 - 07 Settembre 2020 Alcuni momenti del corso del Cai Alcuni momenti del corso del Cai.

Si è concluso Sabato 5 Settembre il Corso per accompagnatori di Joelette, una carrozzella da fuori strada a ruota unica. Il
Corso per accompagnatori per il trasporto di persone disabili sui sentieri di montagna si è tenuto al lago di Andreuccio nel comune di Pennabilli.
Ha visto la partecipazione di un discreto numero di Soci CAI – Club Alpino Italiano della Sezione di Rimini. Volontari che hanno mostrato sensibilità e impegno per imparare l’uso di questa particolare “carrozzina da montagna”. L’iniziativa del CAI ci
ricorda che la montagna può essere accessibile a tutti, ed è possibile permettere a persone disabili di poter partecipare, nel prossimo futuro, a escursioni montane anche nel territorio riminese.
La Joelëtte è’ stata inventata da Joël Claudel guida alpina francese nel 1987, per riuscire a portare in montagna suo nipote Stéphane, malato di miopatia. È una speciale sedia con ruota per persone a mobilità ridotta o in situazione di handicap, bambino o adulto, anche se totalmente dipendente, grazie all'aiuto di almeno due accompagnatori. Essa permette di avere un accesso a sentieri di alta e media
montagna, anche con percorsi lunghi e impegnativi e consente di praticare escursioni su ogni tipo di strade, sentieri e anche nei boschi.
Un po‘ alla volta questo mezzo alternativo sta prendendo piede permettendo anche alle persone con disabilità motoria di partecipare ad escursioni e godere delle meraviglie della montagna.
E’ questo il sogno e l’obiettivo che il CAI Sezione di Rimini si propone: abbattere le barriere per la via della montagna, riuscendo a portare sui sentieri anche chi, nella vita di tutti i giorni, è costretto sulla sedia a rotelle.