Luned́ 28 Settembre10:34:35
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Da Rimini a Pennabilli di corsa, 65km tutti d'un fiato attraversando la Valmarecchia

La 'pattuglia' al momento comprende Fabio Deluigi, Fabrizio Lombardi e sei ciclisti

Attualità Rimini | 15:46 - 04 Settembre 2020 Fabio Deluigi, Fabrizio Lombardi Fabio Deluigi, Fabrizio Lombardi.

C’è anche una signora cinquantenne riminese nel gruppo che domenica darà allegramente l’assalto ai 65 km che dividono il mare all’arrivo in Appennino della prima “Rimini-Pennabilli”. Per la “truppa” questi sono gli ultimi giorni di allenamenti per prepararsi ai 65 km da percorrere tutti d’un fiato, in completa libertà, attraversando tutta la Valmarecchia.
“Rimini-Pennabilli” prenderà l’avvio domenica 6 settembre, alle ore 7, da “La Veranda”, a San Giuliano di Rimini (via XX Settembre 1845). La “pattuglia” è aumentata in questi giorni di due unità e comprende Fabio Deluigi, Fabrizio Lombardi e sei ciclisti.
“Molte persone ci hanno scritto, interessate a percorrere alcuni tratti insieme a noi, oppure ad attenderci all’arrivo, incontriamo molta curiosità e tanto tifo” ammette Fabrizio Lombardi, uno dei due ideatori della gara, insieme all’amico Fabio Deluigi.
Fabrizio, ‘Bicio’ per gli amici, 29 anni, è il titolare della caffetteria “La Veranda”, a San Giuliano di Rimini. Corre da anni e negli ultimi tempi ha aggiunto anche la bicicletta.
Fabio, 38 anni, opera come preparatore atletico presso Kaizen Training Rimini. Vanta molte gare nelle gambe, podistiche, trail e maratone (tra cui Firenze, Londra e Rimini).
Entrambi riminesi, rispettivamente di 29 e 38 anni, hanno tradotto una sana ispirazione nella corsa a piedi e in bicicletta che prenderà il via domenica 6 settembre. Nell’amichevole impresa sono coinvolti 6 ciclisti e 2 runner: coprire 65 km affrontando dislivelli superiori ai 1.000 mt in circa 6 ore.
Negli ultimi giorni il gruppo ha affrontato quello che in termine tecnico si chiama “scarico”, sedute di allenamento di pochi chilometri. Il “grosso” del lavoro è già stato fatto.
Durante la gara (come in tutta la preparazione) saranno seguiti dal nutrizionista Giacomo Fattori. Durante il percorso mangeranno barrette, frutta secca, Grana Padano e un toast. Berranno 3 lt tra acqua e sali minerali.
Il gruppo affronterà il tragitto tutto lungo la pista ciclabile. Sono previsti quattro pit stop: all’ottavo km (comune di Rimini), a Villa Verucchio (comune di Verucchio), a Ponte Maria Maddalena (Comune di Novafeltria) e a Ponte Baffoni (comune di Novafeltria).

Maddalena Crociani, con l’auto messa a disposizione da ‘La Veranda’, si occuperà dei rifornimenti (cibo, acqua e integratori) e di ogni necessità tecnica. Maglie e logo sono realizzate da @YuriScarpellini.
Nome notissimo nel campo della moda, appassionato di sport e ottimo triatleta, Scarpellini ha affiancato con entusiasmo De Luigi e Lombardi in questa iniziativa. Logistica e canotte di ricambio sono fornite da Villanova Basket Tigers e Santarcangiolese Basket. L’arrivo è previsto alle ore 13 alle Cascatelle di Pennabilli. Il pranzo insieme concluderà in amicizia l’iniziativa. La gara potrà essere seguita live. Ci si può aggregare anche lungo il percorso, e anche solo per alcuni tratti. La partecipazione è libera. Eventuali nuovi ciclisti (in sella a mountain bike) e runner che vogliano partecipare alla “Rimini-Pennabilli” possono scrivere per informazioni e adesioni a: fabriziolombardi.90@libero.it