Giovedý 24 Settembre04:55:24
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Miramare: dormivano nell'ex colonia, su reti arrugginite e in mezzo ai rifiuti

Sette uomini sono stati identificati dai Carabinieri al termine degli accertamenti

Attualità Miramare | 13:07 - 04 Settembre 2020 Gli accertamenti dei Carabinieri Gli accertamenti dei Carabinieri.

Alle prime luci dell'alba di oggi (venerdì 4 settembre), i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile e dalla locale stazione, guidati dal Sottotenente Franco Carbone, hanno effettuato controlli nell'ex colonia Murri e nello stabile ex Enel. Non sono stati trovati droga e refurtiva di furti: il personale dell'Arma ha identificato sette persone, sei africani e un italiano, che avevano infranto le porte a vetri per introdursi all'interno e occupato alcuni spazi, allestendo dei dormitori improvvisati, utilizzando vecchi arredi recuperati dai cassonetti dell'immondizia. Vivevano in condizioni igienico sanitarie precarie, dormendo a contatto con ferri arrugginiti e in mezzo ai rifiuti. La struttura sgomberata è stata bonificata e sono stati ripristinati sbarrameni in cemento a porte e finestre. Tra i sette denunciati per danneggiamento e invasione di edifici c'è anche un uomo posto in stato di arresto, perché rientrato nel territorio nazionale dopo essere stato espulso, nel 2017. Quest'ultimo è stato poi sottoposto alla misura cautelare dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, in attesa del processo, in programma il 7 ottobre.