Marted́ 22 Settembre10:28:10
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

FOTO Rarissimo mollusco scoperto nelle acque di Riccione

Nudibranco mai visto prima in Adriatico

Attualità Riccione | 15:28 - 01 Settembre 2020 Fotografato e ripreso, un esemplare di Nudibranco Fotografato e ripreso, un esemplare di Nudibranco.

Per la prima volta nel mare di Riccione è stato avvistato, fotografato e ripreso, un esemplare di Nudibranco, un mollusco molto raro e poco avvistato in Mediterraneo. Addirittura un Nudibranco non era mai stato visto prima in Adriatico. Il singolare "animaletto" è stato fotografato da Renato Santi, fotografo subacqueo che fa parte della "Sub Riccione" e dell'associazione "Blennius" che si occupa della salvaguardia dell’ambiente marino e del territorio costiero, presso la barriera dei WMesh subito dopo il lockdown. "Non volevo crederci, è stato un incontro davvero unico - ricorda Renato -. Ero vicino alla barriera soffolta quando il mio amico Gastone Serafini che era sul moscone mi indica e dice: "Guarda che sotto c'è una seppia". Sono andato a vedere e quando ho capito che si trattava di un Nudibranco mi ha preso a battere il cuore. Un incontro eccezionale, la prima volta nell'Adriatico e proprio a Riccione". I Nudibranco sono molluschi che vivono dai 20 ai 150 metri sul fondale, quello invece fotografato a Riccione era alla "barriera" dei WMesh. 
"Il nome preciso è Nudibranco Tethis fimbria e la sua presenza nelle acque antistanti la costa riccionese non solo dimostrano l'ottimo stato del mare ma anche il buon risultato che abbiamo ottenuto con le politiche di salvaguardia della costa - ha detto l'assessore al Demanio, Andrea Dionigi Palazzi -. I WMesh sono diventati un punto fondamentale per la vita subacquea che va tutelata sempre così come va salvata la costa dall'erosione".