Martedý 22 Settembre23:00:11
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ciclismo: la Ride Riccione disegna il percorso dei professionisti della Coppi e Bartali

La giornata più importante sarà il 3 settembre in cui Riccione ospiterà la partenza e l'arrivo della terza tappa di 168,9 km

Sport Riccione | 14:31 - 01 Settembre 2020 Ciclismo: la Ride Riccione disegna il percorso dei professionisti della Coppi e Bartali

Continuano le giornate di grande ciclismo a Riccione che torna ad ospitare ben 2 tappe della Settimana Internazionale "Coppi e Bartali". Saranno al via ben undici formazioni World Tour, per un totale di 29 squadre, comprese le Professional e le Continental. I corridori dovranno affrontare cinque frazioni (di cui due semitappe) adatte a tutti, dai velocisti, ai cronomen, agli scalatori e uomini completi.

La giornata più importante sarà il 3 settembre in cui Riccione ospiterà la partenza e l'arrivo della terza tappa di 168,9 km dedicata agli attaccanti e ai finisseur. Sarà una tappa dal significato speciale perchè si svolgerà quasi esclusivamente sul tracciato permanente della Ride Riccione.

Tracciato che ha conquistato subito l'apprezzamento gli organizzatori, snodandosi in un territorio splendido e attraversando in via eccezionale il mitico Cippo di Carpegna, noto ai più per le grandi gesta di Marco Pantani.

Riccione è uno dei luoghi più fortemente legati alla storia della Settimana Internazionale Coppi e Bartali - ha detto il Presidente della GS Emilia organizzatore della Coppi Bartali, Adriano Amici -, praticamente sempre presente in tutte le edizioni. Quest'anno a Riccione vivremo due giornate: la prima con la partenza della seconda tappa, che arriva a Sogliano al Rubicone, un percorso impegnativo e affascinante, che offre una panoramica splendida sull’entroterra romagnolo". 

"Giovedì 3 settembre saremo di nuovo a Riccione, con partenza e arrivo, per un'altra tappa che potrebbe essere decisiva per questa Coppi e Bartali”, prosegue Valeriano Pesaresi, patron della Ride Riccione, si dice orgoglioso per la scelta. "Un risultato non arrivato per caso, ma frutto dell'impegno e della ricerca che l'organizzazione della Ride Riccione ha messo in questo nuovo progetto di granfondo rinata nel 2019 grazie al lavoro di professionisti, amministrazioni e tantissimi volontari". Quest'anno le poche corse in svolgimento hanno portato un'incredibile partecipazione di squadre alla Coppi-Bartali, premiando il coraggio e la tenacia di organizzatori che gli altri paesi ci invidiano: i tanti turisti ancora presenti finalmente potranno godersi il warm-up di grandi ciclisti professionisti, l'abilità dei loro meccanici e la magica firma del foglio partenza.