Domenica 20 Settembre08:44:56
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

"Rimini-Pennabilli" 65 km a piedi e in bici, l'amichevole sfida di due atleti

Domenica 6 settembre da San Giuliano fino ai confini con Pennabilli. Ci si può aggregare anche lungo il percorso

Sport Rimini | 07:46 - 01 Settembre 2020 Fabrizio Lombardi, Giacomo Fattori, Fabio De Luigi Fabrizio Lombardi, Giacomo Fattori, Fabio De Luigi.

Dal mare alla montagna a pieni polmoni. 65 km da percorrere tutti d’un fiato, in completa libertà, per collegare la riviera all’Appennino, attraversando tutta la Valmarecchia.
È l’idea di Fabrizio Lombardi e Fabio De Luigi, due amici riminesi, rispettivamente di 29 e 38 anni, una sana ispirazione che è diventata la “Rimini-Pennabilli”, una corsa a piedi e in bicicletta che prenderà il via domenica 6 settembre, coinvolgendo 6 tra ciclisti e runner in una amichevole “impresa”: coprire 65 km affrontando dislivelli ben superiori ai 1.000 mt in circa 6 ore.

“La ‘Rimini-Pennabilli’ nasce per due motivi: – spiega Fabrizio – in assenza di gare ormai da tanto, troppo tempo, volevamo coprire una distanza in amicizia ma che fosse un percorso vero e impegnativo. Ci spinge, infatti – ed è la seconda motivazione – il desiderio di spostare sempre un po’ più in là i nostri limiti, aumentando di volta in volta i km da percorrere”.
Il risultato è questa originale, affascinante iniziativa in programma domenica 6 settembre. “La corsa è davvero una straordinaria espressione dell’asticella che viene continuamente alzata. – rilancia Fabio – Inoltre, dopo una preparazione di settimane e mesi, ti regala un risultato immediato”. Mentre corri, un passo dopo l’altro, e all’arrivo.

Fabrizio, ‘Bicio’ per gli amici, 29 anni, è il titolare della caffetteria “La Veranda”, a San Giuliano di Rimini. Corre da anni e negli ultimi tempi ha aggiunto anche la bicicletta.
Fabio, 38 anni, opera come preparatore atletico presso Kaizen Training Rimini. Vanta molte gare nelle gambe, podistiche, trail e maratone (tra cui Firenze, Londra e Rimini).

“Rimini-Pennabilli” prenderà l’avvio domenica 6 settembre, alle ore 7, da “La Veranda”, a San Giuliano di Rimini (via XX Settembre 1845). La “pattuglia” comprende Fabio De Luigi, Fabrizio Lombardi e quattro ciclisti.
Il gruppo affronterà il tragitto tutto lungo la pista ciclabile. Sono previsti quattro pit stop: all’ottavo km (comune di Rimini), a Villa Verucchio (comune di Verucchio), a Ponte Maria Maddalena (Comune di Novafeltria) e a Ponte Baffoni (comune di Novafeltria).

Maddalena Crociani, con l’auto messa a disposizione da ‘La Veranda’, si occuperà dei rifornimenti (cibo, acqua e integratori) e di ogni necessità tecnica. Sarà affiancata dal nutrizionista Giacomo Fattori, che ha stilato il piano di allenamento e ha seguito la preparazione del gruppo.
Maglie e logo sono realizzate da @YuriScarpellini.
Nome notissimo nel campo della moda, appassionato di sport e ottimo triatleta, Scarpellini ha voluto affiancare con entusiasmo De Luigi e Lombardi in questa iniziativa, mettendosi ulteriormente in gioco.
Logistica e canotte di ricambio sono fornite da Villanova Basket Tigers e Santarcangiolese Basket.
L’arrivo è previsto alle ore 13 alle Cascatelle di Pennabilli. Il pranzo insieme concluderà in amicizia l’iniziativa.
La partecipazione è libera. Eventuali nuovi ciclisti (in sella a mountain bike) e runner che vogliano partecipare alla “Rimini-Pennabilli” possono scrivere per informazioni e adesioni a: fabriziolombardi.90@libero.it
Ci si può aggregare anche lungo il percorso.
La gara potrà essere seguita live.

“Rimini-Pennabilli” non è e non intende essere un’espressione estemporanea di amore per la corsa, per la bicicletta, per la natura e l’aria aperta e lo sport.
L’obiettivo è farla diventare un appuntamento fisso, accompagnata da una serie di workshop sulla corsa e su come migliorare le proprie prestazioni.