Mercoledý 30 Settembre07:10:38
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini: lite furiosa tra russi, spunta un coltello, denunciato 43enne

L’uomo ha provato a reagire al controllo dei carabinieri con spinte, calci e insulti

Cronaca Rimini | 13:59 - 31 Agosto 2020 Il coltello sequestrato Il coltello sequestrato.

Lite furiosa nella notte tra domenica e lunedì in via XXV Marzo tra due cittadini russi. Verso le 3 è stato richiesto l’intervento dei carabinieri che, una volta sul posto, hanno notato uno di loro brandire un coltello a serramanico. I militari, con le dovute cautele, sono riusciti a disarmare l’esagitato, un 43enne, anche se lo stesso, in stato psicofisico alterato per abuso di bevande alcoliche, ha provato a reagire al controllo dei carabinieri con spinte, calci ed insulti. L’arma da taglio rinvenuta e sottoposta a sequestro poteva risultare letale per l’altra persona con cui stava litigando. I motivi alla base della lite sono sconosciuti. Per lui è scattata la denuncia.