Sabato 16 Gennaio01:41:56
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio Promozione, Gabicce Gradara: il campionato slitta ad ottobre. I gironi sono tre da 12 squadre

Promossa solo la prima classificata, tre le retrocessioni. La squadra in vetrina al Bel Sit

Sport Gabicce Mare | 12:35 - 30 Agosto 2020 Il gruppo degli under durante la presentazione Il gruppo degli under durante la presentazione.

Il Gabicce Gradara si è presentato sulla terrazza del ristorante Bel Sit a Gabicce Monte alla presenza dei dirigenti e dei rappresentanti dei due Comuni, gli assessori allo sport Roberto Reggiani e Thomas Lenti. E’ stata l’occasione per parlare della prossima stagione, dei suoi problemi legati al virus, delle ambizioni e dei programmi del club, del settore giovanile.

Sul tappeto lo slittamento del campionato alla seconda metà di ottobre (la data precisa è ancora da definire, pare il 25) e la suddivisione delle 18 squadre (nel frattempo una delle ripescate, la Sampaolese, ha rinunciato ed è salito il Centobuchi insieme al K Sport Montecchio) in tre gironi invece dei due annunciati precedentemente la cui compilazione è attesa a breve. Cambiata anche la formula: una sola promossa per girone con tre retrocessioni. Un modo per diminuire il numero delle partite e la lunghezza delle trasferte e creare delle finestre da utilizzare in caso di stop (la stagione deve finire entro il 31 maggio) mentre resta confermata la cancellazione della Coppa Italia. Un tourbillon di decisioni che ha disorientato un po’ tutti.

“Il nostro girone dovrebbe essere in gran parte composto da club del Pesarese, vedremo – commenta il presidente Gianluca Marsili – Una situazione nuova, inedita; è vero che alcune avversarie agguerrite come Filottranese ed Osimana non dovrebbero esserci, ma squadre valide come Barbara, I Portuali Ancona e altre non mancano di certo per cui di difficoltà ce ne saranno come sempre. Tra l'altro solo la prima sarà promossa. Un pensierino all'Eccellenza? E' chiaro, abbiamo ambizioni che derivano dalla conferma delle rosa della scorsa stagione e dall'arrivo di bomber Cinotti, cerchiamo di migliorare il piazzamento della scorsa stagione (terzo posto) e dunque non ci nascondiamo pur tenendo sempre i piedi per terra, ma quel che conta è divertirci. La nostra forza sarà l'affiatamento in quanto gran parte della rosa lavora insieme da più stagioni. Il mister? Massimno Scardovi è una sicurezza per la sua esperienza e la sua competenza e così i valenti collaboratori che lo supportano”.

Il presidente ha ringraziato i dirigenti della società per il loro impegno, gli sponsor sempre sensibili alle sorti del club nonostante le difficoltà legate al Covid 19. Ha ricordato che pur essendo saltati tutti i tornei primaverili ed estivi, una fonte preziosa di entrate per le casse della società, il Gabicce Gradara è sempre sul pezzo con rinnovata energia. Ha ribadito la sinergia e il proficuo rapporto di collaborazione con le amministrazioni comunali che a loro volta si sono impegnate per migliorare le strutture sfruttando i bandi regionali riservati ai Comuni anche perché il numero dei bambini iscritti alla settore giovanile è in costante aumento. Il materiale è già a disposizione. Rinnovato il rapporto col Parma Calcio. Per quanto riguarda la squadra, la rosa deve essere completata con un under.

LA ROSA

PORTIERI
: Nicolò Celato, Tommaso Bulzinetti (under 2001), Francesco Tatò (under 2004).
DIFENSORI: Alberto Sabattini, Andrea Passeri, Lorenzo Costa, Riccardo Fulvi, Paolo Freducci, Giuseppe Tatò (under 2002)
CENTROCAMPISTI: Davide Vaierani, Andrea Grassi, Federico Bastianoni, Luca Grandicelli, Filippo Innocentini (under 2001), Luca Magi (under 2003), Lorenzo Della Chiara (under 2003)
ATTACCANTI: Francesco Vegliò, Emanuele Roselli, Francesco Cinotti, Lorenzo Carburi (under 2002), Mattia Granci (under 2003).

LA SOCIETA' Il gruppo di dirigenti al fianco del presidente Gianluca Marsili per la gestione della prima squadra per la prossima stagione, è formato da: Claudio Fanelli, Alessandro Balduini, Guglielmo Degli Esposti, Piero Girolomoni, Giorgio Mecchi, Claudio Marcolini, Massimo Gaudenzi.