Venerd́ 25 Settembre21:52:35
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Altro volto nuovo in casa Virtus Romagna, arriva Cinzia Insinna

Fortemente voluto dalla dirigenza per via della stima reciproca di tempo fa

Sport Rimini | 10:29 - 27 Agosto 2020 Cinzia Insinna Cinzia Insinna.


A pochi giorni dall’inizio della preparazione in vista della prossima stagione, la Virtus della coach Imbriani mette a segno un altro colpo nel mercato di entrata con l’arrivo di Cinzia Insinna. Ecco dunque il quinto acquisto estivo virtussino, un altro tassello nel mosaico disegnato dalla dirigenza romagnola utile al raggiungimento degli obiettivi stagionali in Serie A2 e in Coppa.

E l’acquisto di Insinna è stato fortemente voluto dalla dirigenza e dalla presidente Ricci, per via anche di un rapporto di stima reciproca iniziato tempo fa, come conferma la stessa Cinzia: «La scelta di sposare il progetto della Virtus è partita dal rapporto di conoscenza che ho da molti anni con la presidente Graziella Ricci e con la direttrice Sara Brunozzi. La squadra è composta da diverse giocatrici di esperienza e gli obiettivi sono stimolanti».
Cinzia corre dietro un pallone da quando è una ragazzina, ma è da relativamente poco che è passata al futsal: «Ho cominciato a giocare a calcio all’età di 13 anni a San Zaccaria, dove ho giocato per circa tredici anni. Poi sono passata a Imola dove negli anni, per questioni economiche, sono cambiate le società ma non la squadra. Ho giocato ad Imola per quattro anni, vincendo anche la Serie C, per poi passare al Futsal sempre in una squadra della zona imolese: il Sassoleone. Dopodiché, nei successivi tre anni, ho giocato nel Futsal Imola. A gennaio 2020, invece, sono passata al Cesena».

Il Cesena futsal femminile, però, non è riuscito ad iscriversi al nuovo campionato a causa di una serie di problemi relativi all’emergenza da coronavirus, ed è così che è nato questo nuovo sodalizio fra Insinna e Virtus Romagna. Una nuova avventura per una giocatrice che ha voglia di migliorare ancora: «Per me questa è un’esperienza nuova e proprio per questo, essendo un gruppo nuovo e visto il livello della rosa nella quale vado ad inserirmi, credo che l’unica aspettativa in vista della prossima stagione sia quella di una crescita personale dal punto di vista tecnico e tattico».