Mercoledė 30 Settembre12:02:03
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Percepivano il reddito di cittadinanza ma erano evasori totali: scoperte a Rimini dalla Gdf

Lotta senza frontiere agli sperperi di denaro pubblico, soprattutto in un periodo così delicato

Cronaca Rimini | 12:27 - 25 Agosto 2020 Percepivano il reddito di cittadinanza ma erano evasori totali: scoperte a Rimini dalla Gdf

Percepivano indebitamente il reddito di cittadinanza ma erano evasori totali. A stanare le due riminesi di 60 e 75 anni i finanzieri che le hanno segnalate in procura. Gli accertamenti hanno consentito di constatare che quanto dichiarato nelle istanze presentate all'Inps non corrispondeva con le reali disponibilità reddituali delle beneficiarie.
Avevano rispettivamente omesso di dichiarare redditi per 120 mila euro a testa, frutto quindi di evasione fiscale e conseguiti nell’ambito della gestione di attività economiche la prima nel settore del “commercio all’ingrosso di computer e software”, avente sede nella provincia di Pavia e l’altra nel settore di “altre attività paramediche” con sede in Rimini.

Nell'arco dei mesi hanno percepito indebitamente almeno 18 mila euro, che saranno presto riacquisiti da parte dell'Inps. Nel corso di quest'anno sono già state deferite 10 persone con la stessa colpa, per una illecita percezione del beneficio economico di oltre 42 mila euro complessivi, evitando ulteriori indebite erogazioni del sussidio a danno delle casse pubbliche. L’Inps ha già revocato il sostegno economico nei confronti di ben 16 soggetti beneficiari nonché bloccato delle relative carte di reddito di cittadinanza.