Domenica 27 Settembre22:32:22
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

A Riccione in arrivo la seconda e terza tappa del Giro d'Italia Under 23

Sono in programma il 30 e il 31 agosto. L'assessore Caldari: "Stimoliamo la presenza turistica"

Sport Riccione | 13:59 - 24 Agosto 2020 Il sindaco di Riccione Renata Tosi dà il via al Giro d'Italia U23 edizione 2018 (foto D.Casalboni) Il sindaco di Riccione Renata Tosi dà il via al Giro d'Italia U23 edizione 2018 (foto D.Casalboni).

Per il terzo anno consecutivo il grande ciclismo italiano sceglie Riccione per un arrivo e una partenza in grande stile. Una collaborazione e un'amicizia che la Perla Verde ha avviato da anni col mondo del ciclismo italiano e che ha già portato in città molti eventi sportivi giovanili ed eccellenze del settore. Riccione sarà quindi l'arrivo della seconda tappa del Giro d'Italia Giovani Under 23

La seconda tappa, domenica 30 agosto, di 125 km (1.300 metri di dislivello) parte appunto da Gradara per terminare a Riccione, «Città amica del Giro d’Italia Under 23 - come la definiscono gli organizzatori del Giro - anche negli anni scorsi». L'arrivo a Riccione di questa tappa è previsto dalle 16.30 alle 17, e saranno interessate una porzione di viale Puglia, un tratto di Statale Adriatica e viale Da Verrazzano, mentre l'arrivo sarà in viale Milano in corrispondenza del Grand Hotel. 

La terza tappa, lunedì 31 agosto Riccione - Mordano. Sono 150,5 i chilometri di una tappa che partirà alle 12.30 da piazzale Ceccarini, davanti al Palazzo del Turismo, e dopo i primi 200 metri in viale Ceccarini per un allineamento e poi verso l'attraversamento della Statale 16 con il sottopasso in corrispondenza di viale Saluzzo, poi viale Piemonte e quindi via verso Nord. 

«Avere manifestazioni di richiamo a Riccione, alla fine di agosto, significa senza ombra di dubbio anche stimolare la presenza turistica, ma di qualità, alla fine di una stagione davvero fuori dalla norma. Inoltre avere in territorio, un arrivo e una partenza del Giro d'Italia, e non semplici passaggi, significa anche offrire un momento di intrattenimento ai nostri turisti, italiani e stranieri, unico», spiega l'assessore al turismo e alla sport del Comune di Riccione, Stefano Caldari.