Mercoledý 23 Settembre06:32:20
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Da San Giuliano a via Roma, ecco come procedono i lavori per le nuove ciclabili

L'assessore Roberta Frisoni: "Necessario mettere in sicurezza i percorsi casa scuola e casa lavoro"

Attualità Rimini | 12:53 - 24 Agosto 2020 Rendering della nuova ciclabile di via Roma Rendering della nuova ciclabile di via Roma.

L'amministrazione comunale di Rimini traccia un bilancio dei lavori in corso per potenziare la rete delle ciclabili cittadine.  “Mai come oggi è necessario investire sulla mobilità attiva soprattutto nella pianificazione e messa in sicurezza dei percorsi casa-scuola e casa-lavorosottolinea l’assessore alla mobilità Roberta Frisoni Tra le nostre priorità c’è quindi quella di accelerare sul completamento delle infrastrutture principali che attraversano la nostra città, con un’attenzione particolare a quei percorsi che collegano i centri residenziali ai poli scolastici”.

San Giuliano

Sarà pronto per l’avvio del nuovo anno scolastico il nuovo percorso ciclopedonale a San Giuliano mare che interessa via Sforza nel tratto da via Coletti a via Brandolino. Questo intervento, che vede la realizzazione di una pista promiscua in sede protetta e rialzata, è finalizzato a mettere in sicurezza l’accesso alla scuola primaria Madre Teresa di Calcutta. Si andrà inoltre a completare il progetto di riqualificazione della rete ciclopedonale della zona. E’ infatti alle battute finali anche le opere di realizzazione della nuova pista protetta e rialzata sul lato monte di Via Coletti, tra il ponte sul Deviatore Marecchia e il ponte della Resistenza, collegamento anch’esso importante a servizio delle scuole presenti nell’area. L’opera fa parte degli itinerari ciclabili urbani previsti dal Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) e consentirà di mettere in sicurezza un tragitto molto frequentato da chi si sposta in bici, e in particolare da tanti studenti e ragazzi.

Borgo San Giovanni

Procedono i lavori di riqualificazione del Borgo San Giovanni, al centro di un complessivo progetto che mira al miglioramento del collegamento di una zona strategica della città, che sorge tra il centro storico e la zona del Centro Studi. Il progetto - che il Comune di Rimini ha candidato all’avviso pubblico emanato dal Ministero dell’Ambiente in attuazione del Collegato ambientale – prevede tra i vari interventi la realizzazione lungo la via XX settembre di una nuova pista ciclabile bidirezionale, con larghezza media di 2,5 metri, protetta dalla corsia carrabile. Si procederà poi con una nuova regolamentazione della circolazione e della sosta e con la sistemazione delle fermate del trasporto pubblico locale e dei passaggi pedonali.

L’intervento sarà occasione per riqualificare il borgo con nuovi arredi - sedute, cestini, rastrelliere - in corten, nuove piantumazioni e miglioramento della illuminazione notturna tramite inserimento di luci led. Il costo totale del progetto è di e 190 mila euro, di cui quasi il 60 % proveniente dal contributo statale (Ministero dell’Ambiente) e il 40 % a carico del Comune di Rimini. A questa prima fase, l'amministrazione ha poi intenzione di dar seguito con ulteriori interventi per migliorare la qualità dei percorsi pedonali, dei marciapiedi e del verde.

Via Roma

Fondamentale per il collegamento mare-monte e nord-sud è la nuova pista ciclabile di via Roma, che unirà la stazione ferroviaria all’ospedale “Infermi”. Il progetto va a completare quello che è un asse portante della Bicipolitana tra due poli strategici della città, collegandosi a sud con l'asse che conduce a Miramare e a nord, con quello in corso di realizzazione tra la stazione ferroviaria, San Giuliano e Rivabella. La ciclabile si connetterà anche con l’anello verde all’altezza del ponte su via Roma e da lì al mare e al resto della città. Il progetto, che ha un costo complessivo di 700mila euro, prevede un collegamento ciclabile a due corsie per ogni senso di marcia, lungo 2,710 km e sarà realizzato in sede propria sul lato mare della via Roma. Il costo dell’investimento è coperto per il 50% (350mila euro) dalla Regione Emilia Romagna grazie al “Fondo Sviluppo e Coesione Infrastrutture 2014/2020”, il bando regionale per la promozione della mobilità ciclistica nel quale il Comune di Rimini ha ottenuto il massimo del contributo possibile.

Deviatore Ausa

Proseguono i lavori per la realizzazione della pista ciclabile lungo il deviatore Ausa, un percorso naturalistico ciclo-pedonale che si sviluppa lungo gli argini destro e sinistro, da Via del Capriolo, in corrispondenza del ponte sul Deviatore, fino al ponte sulla Strada Statale 72 e l’attraversamento dello Scolo Consorziale Barattona per collegare l’argine sinistro fino alla SS 72. Con questo intervento si realizzerà in un collegamento ciclabile tra il quartiere residenziale della Grotta Rossa e la zona a mare della SS16 (Anello Verde, Centro Storico, Marina) proseguendo per Via Pomposa, Via dello Scoiattolo e superando la SS16 con il previsto sottopasso ciclopedonale, in carico quest’ultimo a Società Autostrade nell’ambito delle opere compensative alla terza corsia.
​L'Amministrazione Comunale è poi risultata beneficiaria di ulteriori due finanziamenti, uno regionale di € 90.000 ed uno statale di € 300.000, per la realizzazione di corsie e piste ciclabili, e per la messa in sicurezza di percorsi pedonali e ciclabili, sui quali sono in corso approfondimenti progettuali e che saranno oggetto di interventi nei prossimi mesi.