Mercoledý 23 Settembre22:08:30
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Spazi anti Covid tra i banchi, anche le scuole di Misano si adeguano alle nuove regole

Importo da 90 mila euro per garantire il ritorno in classe in sicurezza

Attualità Misano Adriatico | 12:12 - 24 Agosto 2020 La scuola primaria Colombo dell'istituto comprensivo La scuola primaria Colombo dell'istituto comprensivo.

La giunta comunale di Misano Adriatico ha deliberato una serie di interventi di adeguamento degli spazi interni ed esterni delle scuole materne, elementari e medie del Comune al fine di garantire, in vista del ritorno in classe, il distanziamento previsto dalle normative ministeriali. I lavori sono stati decisi nell’ambito del tavolo istituzionale che si riunisce sistematicamente da inizio giugno e di cui fanno parte l’assessore ai servizi scolastici Maria Elena Malpassi, i rappresentanti dell’ufficio tecnico comunale, del settore scolastico di Misano e dell’istituto comprensivo.

Dalle verifiche effettuate sugli impianti sono scaturite alcune necessità, alle quali si darà risposta con gli interventi progettati dall’Ufficio Tecnico e deliberati dalla giunta lo scorso 20 agosto.

Nello specifico verranno realizzate delle aule nella sala mensa della scuola elementare, verranno realizzati nuovi percorsi per dividere i flussi d’ingresso alle scuole medie, verranno ricavate nuove aule all’interno della scuola materna “Il giardino magico” di villaggio Argentina e verrà fatta una sistemazione per creare nuovi spazi esterni fruibili alla scuola materna “Arcobaleno” di via Liguria.

L’importo complessivo dei lavori ammonta a 90 mila euro, di cui 70 mila finanziati attraverso fondi europei erogati dallo Stato per interventi di edilizia leggera per l’adeguamento degli edifici scolastici e i restanti 20 mila euro facendo ricorso a fondi comunali. Gli interventi principali saranno ultimati in tempo per il ritorno in classe e gli spazi necessari saranno tutti fruibili per il 14 settembre.  

Domani il tavolo si riunirà nuovamente per definire gli aspetti legati principalmente al tema del trasporto e della mensa scolastica. Seguirà quindi una comunicazione congiunta tra amministrazione e scuola rivolta alle famiglie per informazioni più dettagliate sui servizi educativi.