Sabato 19 Settembre20:22:17
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Coronavirus, il ministro Speranza: "no a secondo lockdown"

Emma Petitti commenta le parole del ministro: "Notizia rasserenante. Ma cittadini siano responsabili"

Attualità Rimini | 13:41 - 23 Agosto 2020 Emma Petitti Emma Petitti.

Il Ministro della Salute Roberto Speranza, in un'intervista rilasciata ai media nazionali, ha detto che non ci sarà un secondo lockdown, neppure con una risalita dei contagi da Sars-CoV-2. Solo in caso di situazione fortemente critica, si provvederà a istituire le singole zone rosse. Per la politica riminese Emma Petitti, il no a un secondo lockdown, è una "notizia rasserenante, che rappresenta un sospiro di sollievo per le tante famiglie che già hanno pagato a caro prezzo le conseguenze dell'emergenza".  Petitti rimarca "l'impegno delle istituzioni per potenziare il sistema sanitario" e reggere l'urto di una nuova ondata: "A Rimini a inizio giugno è stato inaugurato il primo modolo del nuovo hub regionale e nazionale di terapia intensiva per assistere pazienti Covid e non, integrando un nuovo reparto all'ospedale Infermi attraverso un investimento complessivo di circa 26 milioni di euro".  Petitti invita però i cittadini ad assumere comportamenti responsabili finalizzati a prevenire i contagi da nuovo coronavirus:  "Non possiamo tornare indietro. Non possiamo caricare su medici, infermieri e gli operatori della sanità la nostra mancanza di attenzione e serietà, inondando le strutture ospedaliere di nuovi malati". Inoltre è fondamentale evitare che "chiudano altre attività", "quelle dove è più facile che si creino situazioni di aggregazione". Chiosa la Petitti: "Responsabilità, cautela e coscienza. È questo il mio appello".