Martedý 22 Settembre22:12:59
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio femminile: San Marino, ingaggiato il portiere Margherita Salvi

L'Under 17 sarà allenata da Katia Cerea

Sport Repubblica San Marino | 15:31 - 22 Agosto 2020  Margherita Salvi  Margherita Salvi.

La San Marino Academy ufficializza un nuovo innesto nella rosa a disposizione di mister Conte: il portiere Margherita Salvi  va a colmare la casella lasciata momentaneamente vuota da Francesca Montanari, infortunatasi al ginocchio un paio di settimane fa. L’estremo difensore romagnolo dovrà sottoporsi ad intervento chirurgico.

Femminile: San Marino Academy a tutt’Italia

Il progetto legato al settore femminile della San Marino Academy conferma il trend espansivo, che si riverbera nel e contestualmente muove dalla base del settore giovanile sammarinese. Una crescita non solo in termini di risultati e successi sul campo, culminati - a livello di prima squadra - con due promozioni consecutive che hanno portato il Titano sulla cartina geografica del calcio di vertice italiano, ma anche poco più sotto la punta della piramide.

La Primavera ad esempio ha sperimentato l’anno passato il suo primo campionato di livello nazionale, misurandosi contro formazioni del calibro di Roma, Fiorentina e Lazio tra le altre. Un’esperienza decisamente positiva, conclusa con un risultato di assoluto spessore seppur cristallizzato dal coefficiente applicato dalla FIGC ai tornei interrotti prematuramente per il Covid-19. Quest’anno toccherà all’U17 misurarsi con un campionato di livello apicale, segnando il debutto assoluto della San Marino Academy in questa categoria. La formazione sarà affidata a Katia Cerea, da anni tecnico del settore giovanile femminile del Titano, che sarà affiancata dal collaboratore Marco Pazzini. Confermato alla guida della Primavera Filippo Zaghini, al suo fianco Andrea Parlani. Entrambe le formazioni si avvarranno dello staff tecnico composto da Michele Medri (Preparatore atletico), Alessandra Brighi (Fisioterapista) e Giacomo Fattori (Nutrizionista).

Ad aprire la conferenza stampa di presentazione delle tre formazioni che rappresenteranno la San Marino Academy nei campionati nazionali, il Presidente Primo Toccaceli: “Sono ovviamente molto orgoglioso dei traguardi raggiunti in questi anni e credo ci toglieremo altre soddisfazioni, perché vedo grande voglia di fare risultati e crescere. Sia le ragazze che gli staff lavorano in maniera encomiabile. Per quel che riguarda la Serie A è di certo una nuova scoperta che faremo tutti insieme, ma credo altresì nel lavoro e nella volontà di raggiungere i risultati: se c’è questo massimo impegno sarà poi il campo a mostrare il valore delle nostre squadre e della nostra società”. Dopo due promozioni consecutive della prima squadra, il settimo posto al debutto per la Primavera e l’Under 17 pronta all’esordio, Toccaceli assicura che vi siano ancora altri sogni nel cassetto: “Sono un sognatore di nascita ed ho intrapreso questo impegno dirigenziale proprio perché avevo delle aspettative, confermate dai successi ottenuti in queste stagioni. Tanto le calciatrici quanto gli staff vogliono raggiungere i massimi risultati: questa è un’ulteriore occasione per tutti e tutte per mettersi in evidenza e crearsi un loro futuro in questo mondo. Il mio augurio e auspicio è che queste ragazze possano dare tutto in campo, poi il risultato sarà solo una conseguenza”.

Sul debutto assoluto a livello nazionale dell’Under 17, Katia Cerea - che nel settore giovanile femminile della San Marino Academy milita e lavora da tempo - assicura che quella all’orizzonte, anche per lei, “è una sfida in piena regola: l’obiettivo è far crescere le ragazze senza l’assillo della vittoria. Anche perché il gruppo è del tutto nuovo e da scoprire, certo noi ci poniamo fermamente di prepararle al meglio per un campionato impegnativo e per un loro futuro in Primavera, visto che quello dell’U17 è proprio lo step che ci mancava”. Un elemento concatenante che lega Under 17, Primavera e prima squadra, nuove opportunità che possono attrarre anche nuove ragazze verso il calcio femminile: “Ce lo auguriamo, questo è l’obiettivo principe come lo era cinque anni fa quando sono arrivata qui. In questo lasso di tempo la San Marino Academy ha fatto passi da gigante ed arrivare anche all’Under 17 è motivo d’orgoglio. Anche mio, in quanto primo allenatore dell’Under 17, io sono carica e contenta, così come l’ambiente che è sostenuto da una società e dirigenti importanti. È la base ideale per far crescere al meglio le ragazze in tranquillità e mettersi a disposizione della Primavera e prima squadra”.

Un ghiaccio - quello del debutto a livello nazionale - che la Primavera ha già rotto lo scorso anno, ottenendo anche ottimi risultati confermati dal settimo posto finale in seguito all’applicazione del coefficiente da parte della FIGC. Risultato ottenuto passando anche da un avvio shock, come ricorda mister Zaghini: “L’impatto non fu dei più felici contro la Roma, ma nonostante le nostre ragazze fossero anche più giovani rispetto alla media età delle nostre avversarie, non si sono abbattute ed hanno continuato a lavorare e migliorarsi. Credo abbiano raggiunto esperienza e risultati che devono essere motivo d’orgoglio: speriamo di confermarci, se non addirittura migliorare. In questo caso - assicura Zaghini - avremmo fatto qualcosa di esagerato. Quest’anno abbiamo un gruppo ancor migliore dell’anno scorso: numericamente siamo di più, le ragazze sono molto motivate, giovani e determinate. Il compito dello staff è chiaramente quello di far arrivare quante più ragazze alla prima squadra, un elemento che certificherebbe il buon lavoro svolto a tutti i livelli. L’auspicio è dunque quello di poter mettere a disposizione di Alain (Conte, ndr) quante più ragazze possibili in un campionato difficilissimo”.

Confermato in blocco lo staff tecnico della prima squadra e non potrebbe essere altrimenti alla luce dei risultati ottenuti in questi ultimi anni con Alain Conte in panchina. Domani la sfida in casa dell’Empoli (diretta TIM VISION ore 17:45 e differita sul profilo Facebook ufficiale della San Marino Academy) per segnare il debutto assoluto in Serie A Femminile. Un’altra volta una nuova volta: “Per noi è già domani, perché abbiamo davanti una montagna altissima e impervia da scalare. Abbiamo però la determinazione per difendere quanto abbiamo raggiunto con tanta fatica grazie alle ragazze qui presenti ed anche a quelle che non ci sono più, ma che hanno contributo in maniera determinante a raggiungere questo obiettivo che è motivo d’orgoglio per noi, per il settore giovanile, per lo staff tecnico e per le persone che lavorano con le ragazze più piccole. Faremo di tutto per partire col piede giusto - assicura Conte -, consapevoli di affrontare una trasferta impegnativa e una partita difficile; sono convinto che potremo fare bene, con tanto entusiasmo per battezzare una nuova prima volta in una categoria che non conoscevo e che non pensavo di conoscere così in fretta”.

Tra i capisaldi del sistema San Marino Academy c’è - forse ancor più di altri - la filosofia del gruppo: “Come ho sempre detto non siamo mai stati la squadra più forte, ma sicuramente il gruppo più forte. Questo ci ha permesso di raggiungere risultati fuori dal comune, vincere partite all’ultimo minuto, superare le difficoltà e uscirne sempre da squadra. La coesione è la parte fondamentale della vita per vincere, non solo nel calcio. Credo che quest’anno con tante ragazze nuove il lavoro è stato più difficile in questo mese e mezzo e non è certo finito: finalmente però arriva il campo e sa essere elemento di coesione quando si fa una corsa per una compagna, un sacrificio o stringere i denti tutti insieme. Sono curioso di vedere se questo grado di coesione sia a buon punto domani, credo sarà la chiave di volta per raggiungere una salvezza che per noi avrebbe il sapore di uno Scudetto”.