Giovedý 24 Settembre02:58:42
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

La droga non è buona, scoppia la rissa tra un italiano e un marocchino. Due denunce

La polizia seda una colluttazione all'altezza del bagno 113 di Rimini

Cronaca Rimini | 14:59 - 20 Agosto 2020 Polizia in spiaggia di notte, foto di repertorio Polizia in spiaggia di notte, foto di repertorio.

Momenti di concitazione questa notte (tra il 19 e il 20 agosto)  a Rimini, all'altezza del bagno 113, in viale Trapani. Un bagnino ha chiamato la Polizia segnalando una probabile rapina con arma da taglio: la Squadra Volanti, intervenuta, ha fermato due giovani; un 34enne di Rimini, con precedenti per furto, spaccio di droga e maltrattamenti, che stava inseguendo, armato di un coltellino a serramanico, un giovane magrebino, a sua volta già noto alla Polizia per ricettazione, immigrazione clandestina e guida senza patente. L'italiano, sentito dagli agenti, ha detto di aver concordato un baratto con il nordafricano e di avergli ceduto il telefono cellulare in cambio di droga, che però non era di buona qualità: per questo lo aveva inseguito, per riprendersi ciò che aveva dato. Il magrebino ha invece lamentato di essere stato aggredito, stretto alla gola e rapinato. Coltello e telefono, rotto, sono stati ritrovati poco distanti dal magrebino. Al termine degli accertamenti, il 34enne italiano è stato denunciato: l'ipotesi di reato è la rapina aggravata. Denunciato però anche il nordafricano, in quanto irregolare sul territorio nazionale.