Domenica 20 Settembre10:12:53
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Discoteche, no del Tar alla riapertura. Le reazioni: "Prolifereranno le feste abusive"

Respinta la richiesta di sospensiva dell'ordinanza ministeriale. Il presidente nazionale del Silb furioso

Attualità Rimini | 12:54 - 19 Agosto 2020 Foto di repertorio Foto di repertorio.

Il Tar del Lazio ha respinto la richiesta di sospensiva, promossa dal Silb, dell'ordinanza del Ministero della Salute, che ha imposto la chiusura delle discoteche e l'obbligo della mascherina nei luoghi pubblici dalle 18 alle 6. Le discoteche all'aperto non potranno riaprire e allo stesso modo stop ai balli nei locali con spazi all'aperto, a seguito della decisione del presidente della terza sezione quater del Tar del Lazio, a cui seguirà, il 9 settembre, il giudizio del Tar riunito in forma collegiale. Il 9 settembre sarà così discusso il ricorso del silb nel merito.

Il presidente nazionale del Silb, Maurizio Pasca, accusa: «Staremo chiusi e prolifererà l'abusivismo delle feste in villa». Spiega Pasca all'Ansa: «L'ordinanza del ministro non sta facendo altro che incentivare l'abusivismo. Siamo già in possesso di centinaia di video di feste abusive in ville che sfuggono a ogni controllo». In un filmato, riferisca Pasca, ci sono giovani che si dichiarano positivi al nuovo coronavirus.