Domenica 20 Settembre07:32:39
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

San Marino, una serata dedicata a Fellini tra musica, aneddoti e ricordi

Venerdì 21 alla Cava dei Balestrieri con il ricercatore Davide Bagnaresi e lo scrittore e regista Gianfranco Angelucci

Eventi Repubblica San Marino | 07:51 - 19 Agosto 2020 San Marino, una serata dedicata a Fellini tra musica, aneddoti e ricordi

Venerdì 21 agosto 2020 alle 20.45 presso la Cava dei Balestrieri a San Marino città si terrà l’evento “Una serata con Fellini” organizzato da SUMS Società Unione Mutuo Soccorso in occasione dei 100 anni dalla nascita del grande regista.    
La serata, coordinata da Antonio Morri, sarà introdotta dal Presidente SUMS Marino Albani.
Davide Bagnaresi e Gianfranco Angelucci, accompagnati dalle musiche del Trio Eccentrico, presenteranno Federico Fellini visto da vicino, un ritratto a tutto tondo dell'artefice del cinema moderno e postmoderno, che ha improntato di sé l'arte e il linguaggio del grande schermo.
Davide Bagnaresi, ricercatore universitario di storia contemporanea, ha svolto ricerche e pubblicazioni sulla figura del giovane Federico Fellini per conto dell’Università Pontificia Salesiana.     
Gianfranco Angelucci, scrittore, regista e docente d’Accademia ha sceneggiato con Fellini il film Intervista del 1987. Vanta con il Maestro una collaborazione e un’amicizia iniziata con una tesi di laurea su Satyricon. Ha diretto film, rappresentazioni teatrali, programmi televisivi e pubblicato numerosi volumi sull’opera di Fellini.     
Il dialogo tra i due autori verrà intervallato dalle note del Trio Eccentrico: Filippo Mazzoli (flauto), Alan Selva (Clarinetto) e Javier Gonzalez (fagotto) che per l’occasione suoneranno le indimenticabili musiche dei film di Fellini composte da Nino Rota.
    
Nel corso della serata condotta dal Presidente della SUMS Marino Albani, l’artista sammarinese Riccardo Zani Faetanini presenterà l’incisione su cartoni “Fellini 100” immagine dell’evento.
La serata è gratuita e nonostante non preveda prenotazione, saranno rispettate le norme di distanziamento fisico, e l’utilizzo dei presidi di sicurezza.