Giovedý 24 Settembre07:01:52
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Cinema all'aperto, a Villa Verucchio "Solo cose belle" di Kristian Gianfreda

Martedì 18 ultimo appuntamento per la rassegna "CineMArtedì" nell'Arena Scuole Rodari

Eventi VillaVerucchio | 11:50 - 17 Agosto 2020 Un fotogramma del film Un fotogramma del film.

Un’estate nel segno del cinema nel territorio della Provincia di Rimini, con proiezioni ad ingresso gratuito (inizio ore 21.15) in totale sicurezza ed in pieno rispetto delle norme sanitarie vigenti.

Oltre a La Vela Illuminata il pubblico avrà a disposizione altre serate di cinema di qualità su grande schermo in alcuni Comuni della Provincia, organizzate dal critico cinematografico Paolo Pagliarani, con il contributo dei Comuni indicati.

A Villa Verucchio, nel nuovo spazio dell’Arena Scuole Rodari in via don Luigi Sturzo martedì 18 agosto ultimo appuntamento per la rassegna Il CineMArtedì con la proiezione del film Solo cose belle di Kristian Gianfreda con Idamaria Recati, Luigi Navarra, Giorgio Borghetti, Carlo Maria Rossi e Barbara Abbondanza.

Una commedia “sociale”, primo film di finzione del regista Gianfreda che riprende ampiamente il vivere quotidiano e molte dinamiche delle numerose case famiglie della Comunità Papa Giovanni XIII: le difficoltà nel sostenere tanti bisognosi, da ragazzi senza genitori a extracomunitari, fino a emarginati dalla società per svariati motivi. Come accade, per esempio, nel film all’ex prostituta Ivana che non riesce a trovare un lavoro a causa del suo passato doloroso. O a Kevin che i compagni di scuola non accettano perché è stato in carcere per rapina. Come la tradizione della commedia insegna, attraverso il sorriso e un pizzico di amarezza, il film racconta la nostra realtà, una storia quanto mai attuale e necessaria, specchio del nostro Paese indifferente, razzista, malpensante e spaventato dall’ “altro”. Gli abitanti del piccolo paese, esaltati da una subdola propaganda alla vigilia delle elezioni comunali, vedono come dei “mostri” i componenti della casa famiglia, attentatori alla tranquillità e alla sicurezza della loro comunità.