Giovedý 01 Ottobre15:54:48
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Tentano furti nelle auto in sosta e di rubare una bicicletta: arrestati

In manette due tunisini di 20 e 18 anni, quest'ultimo trovato in possesso di un coltello a serramanico

Cronaca Rimini | 12:39 - 16 Agosto 2020 Foto di repertorio Foto di repertorio.

Due tunisini di 18 e 20 anni sono stati arrestati alle cinque di questa mattina (domenica 16 agosto), dopo essere stati sorpresi nel tentativo di forzare le portiere di automobili in sosta, a scopo furto, e dopo aver tentato di rubare una bicicletta, legata con una catena a un palo.

La Polizia è intervenuta in zona Sinistra del Porto, a seguito di una segnalazione su due giovani extracomunitari, uno vestito con pantaloncini bianco-blu-azzurro e t-shirt scura, l'altro con pantaloncini scuri e una polo bianco-blu scura, che erano stati visti armeggiare vicino alle vetture, con fare sospetto. Gli agenti intervenuti li hanno rintracciati, mentre cercavano vanamente di nascondersi tra le auto in sosta, all'intersezione tra via Lucio Lando e via Farnese.  "Siamo minorenni, non potete controllarci", hanno detto, secondo quanto riferito dalla Polizia. Il 18enne, sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico di 18 cm, con 8 cm di lama; ci sono stati inoltre alcuni momenti di concitazione, con il giovane nordafricano che ha iniziato a dimenarsi, tra spintoni, calci e pugni.

Entrambi i tunisini sono stati arrestati per l'ipotesi di reato di tentato furto aggravato in concorso, il 18enne anche per resistenza a pubblico ufficiale. Quest'ultimo è indagato per porto d'armi e oggetti atti ad offendere, mentre il 20enne per irregolarità sul territorio italiano.