Venerd́ 25 Settembre19:14:35
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Derubata sulla spiaggia libera e presa a schiaffi dal ladro: interviene la Polizia

Arrestato un 29enne magrebino per l'ipotesi di reato di rapina impropria

Cronaca Rimini | 11:29 - 16 Agosto 2020 Poliziotto sulla spiaggia di Rimini (Foto di repertorio) Poliziotto sulla spiaggia di Rimini (Foto di repertorio).

Un magrebino 29enne, residente a Modena, è stato arrestato nella mattina di ferragosto a Rimini. Il giovane, già condannato tra il 2014 e il 2015 per una serie di reati (false dichiarazioni sull’identità personale, ingresso irregolare sul territorio italiano,  resistenza, danneggiamento e porto d’armi), si è reso responsabile del furto di uno zaino, contenente portafoglio e telefono cellulare, nonché un paio di scarpe, a danno di una ragazza, sulla spiaggia libera di piazzale Boscovich. Il magrebino, alle sette della mattina, ha avvicinato lei e il fidanzato, impegnati a prendere il sole, e ha iniziato a chiacchierare con loro. Quando la coppia si è diretta verso la riva per fare un bagno in acqua, secondo quanto ricostruito dalla Polizia, il 29enne ha afferrato lo zaino, lasciato incustodito, ed è scappato, venendo però prontamente inseguito e fermato in piazzale Boscovich dai due fidanzati. A quel punto ha riconsegnato lo zaino, ma quando la ragazza si è accorta che dentro non c'era più il telefono cellulare, è salita la tensione: per fuggire, il 29enne non ha esitato a usare la forza, con spintoni e schiaffi, colpendo anche la giovane al volto. Nella concitazione e nel tentativo di farli desistere dai loro tentativi di fermarlo, ha anche impugnato un pezzo di legno, che gli è stato però strappato dalle mani dal fidanzato dalle derubata. Con l'intervento della Polizia, ha dovuto riconsegnare il telefono ed è stato infine arrestato per l'ipotesi di reato di rapina impropria.