Luned́ 21 Settembre01:29:33
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Santarcangelo: Mutonia compie 30 anni. La comunità celebrata dalla stampa nazionale

Il vicesindaco Pamela Fussi: "La Soprintendenza ha riconosciuto la valenza artistica di Mutonia, anche a livello internazionale"

Attualità Santarcangelo di Romagna | 07:47 - 16 Agosto 2020 Mutonia (foto dal web) Mutonia (foto dal web).

Compie 30 anni Mutonia, la comunità di artisti di Santarcangelo che nacque nel 1990 grazie alla "Mutoid Waste Company". I Mutoid arrivarono a Santarcangelo, nell'estate di 30 anni fa, per partecipare al festival del teatro. Da quel momento si stabilirono nell'area di un ex frantoio, senza più lasciarla, un luogo che è contraddistinto dalla presenze di sculture nate dall'utilizzo di materiali di scarto e rifiuti metallici. Nel 2013 i santarcangiolesi e i riminesi firmarono in 12.000 una petizione contro un'ordinanza di sgombero: la storia è così proseguita fino a festeggiare il trentesimo compleanno. Per tale occasione Mutonia si è guadagnata in queste ore la ribalta nazionale grazie a un articolo sul quotidiano "La Stampa". Si racconta che uno dei vecchi pullman trasformati in alloggi sia quello usato dalla band rock "The Who" durante il tour di Tommy (disco uscito nel 1969). Inoltre viene riportata la testimonianza del vicesindaco Pamela Fussi, che vive a Mutonia da 10 anni: «La Soprintendenza ha riconosciuto la valenza artistica di Mutonia, anche a livello internazionale». Il vicesindaco ricorda che Mutonia è regolato da uno strumento urbanistico e da una convenzione con il Comune. «I rapporti della comunità con i cittadini di Santarcangelo sono da sempre ottimi», spiega nella breve intervista rilasciata al quotidiano La Stampa.