Sabato 26 Settembre22:33:49
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Coronavirus: a Rimini solo un paziente in terapia intensiva. Primario Nardi: "Casi azzerati"

L'intervista rilasciata al Corriere Romagna: "Non bisogna abbassare la guardia"

Attualità Rimini | 07:48 - 15 Agosto 2020 Giuseppe Nardi, Primario del Reparto di Rianimazione dell’Ospedale Infermi di Rimini  Giuseppe Nardi, Primario del Reparto di Rianimazione dell’Ospedale Infermi di Rimini .

In terapia intensiva, a Rimini, è ricoverato un solo paziente, alle prese con le complicazioni post infezione da Sars-CoV-2. Questo paziente è in ospedale da Marzo, nel momento in cui c'era l'emergenza sanitaria che ha portato al lockdown.  Lo spiega il primario del reparto di rianimazione dell'Infermi, Giuseppe Nardi, intervistato dal Corriere di Romagna. Nardi sottolinea che "i casi sono azzerati" e che "i casi clinici sono sporadicissimi", anche se ovviamente "non va abbassata l'attenzione", perché la battaglia contro il virus finirà solo quando sarà disponibile un vaccino. Bisogna dunque proseguire con il rispetto delle norme sul distanziamento sociale e con l'uso della mascherina. "Girando per Rimini vedo tanta gente con la mascherina , forse più ora che a fine maggio: questo mi fa piacere".