Luned́ 28 Settembre02:03:35
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Cippo di Aristodemo Ciavatti profanato a Coriano, denunciato l'atto vandalico

Si tratta di un monumento alla memoria di un partigiano fucilato dai nazisti

Attualità Coriano | 13:40 - 14 Agosto 2020 Il cippo profanato a Coriano Il cippo profanato a Coriano.

Ignoti hanno vandalizzato il cippo commemorativo dedicato ad Aristodemo Ciavatti, fucilato dai nazisti all'età di 22 anni il 3 settembre del 1944. Il monumento si trova a Cerasolo, nel comune di Coriano.

A denunciare il fatto la sezione dei partigiani Fratelli Ciavatti. «Preferiamo pensare ad un atto di qualche giovane che non sapeva come ammazzare il tempo piuttosto che ad un atto di espressione ideologica, perché in questo secondo caso ci troveremmo di fronte ad una situazione preoccupante, espressione, oltre che di vigliaccheria, di totale ignoranza di ciò che è stato il periodo più buio del secolo scorso per tutta l'Italia, compresi i piccoli centri come Coriano, che hanno visto falcidiate innumerevoli vite dall'odio nazifascista, sconfitto per la libertà di tutti con il sacrificio di tanti eroi silenziosi e sconosciuti. Numerosi sono i cippi commemorativi delle vittime del nazifascismo nel corianese, ciò dimostra che per fortuna i più non dimenticano. Denunciamo con sdegno qualunque atto vandalico rivolto a opere pubbliche e monumenti, in particolar modo a quelli che onorano e ricordano coloro che hanno dato la vita per la libertà di tutti. Anche degli imbecilli».