Lunedý 28 Settembre10:32:47
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

I migliori conti correnti business: tutto quello che devi sapere

Prima di aprirne uno è importante conoscere le specifiche di quelli offerti

Attualità Nazionale | 22:52 - 23 Agosto 2020 Si potrà trovare il miglior conto corrente in pochi click Si potrà trovare il miglior conto corrente in pochi click.

Un conto corrente business, detto anche aziendale, è un deposito finanziario istituito presso una banca in cui si possono gestire i fondi della propria impresa. Infatti quando si decide di dar vita a un'attività commerciale di qualsiasi tipo non si può prescindere dall'avere un conto dedicato. Qui verranno versati tutti gli introiti delle vendite e decurtate le somme per pagare i dipendenti e acquistare i materiali indispensabili per la propria produzione. Prima di aprirne uno è importante conoscere le specifiche di quelli offerti, sia dalle banche presenti sul territorio italiano con filiali dedicate, ma anche da quelle online.

Come trovare i migliori conti correnti business

Non è sempre facile trovare il conto corrente business che fa al caso proprio. Prima di sceglierne uno è sempre meglio leggere le specifiche di ciascuno per trovare quello che ha le caratteristiche che si cercano. Uno strumento molto utile in queste circostanze viene dalla rete e si tratta del sito Conticorrentiaziendali.it che spiega in modo semplice e diretto tutti i pro e i contro di ogni conto. Sfruttandolo si potrà trovare in pochi click quello che fa maggiormente al caso proprio. Ogni azienda infatti trarrà vantaggi da uno strumento finanziario diverso: i lavoratori autonomi cercano dei servizi differenti rispetto a un artigiano o da una società di capitali.
Soprattutto chi è alle prime armi con questi argomenti, perché ha aperto da poco un'impresa, troverà gli strumenti online molto utili per fare una prima scrematura. Un ulteriore consiglio per risparmiare e avere un servizio dedicato è quello di scegliere quelli che permettono di gestire il proprio conto direttamente dal PC o dallo smartphone. Ciò è un vantaggio da non sottovalutare perché farà risparmiare molto tempo in quanto non ci si dovrà recare in filiale ogni volta che si cerca una qualche informazione circa le proprie finanze. La buona notizia è che quasi la totalità dei conti correnti business attualmente dà questa possibilità.

Le caratteristiche di questo tipo di conti

I conti correnti per le aziende devono supportarle e aiutarle nelle proprie finalità cioè quelle di creare un business, favorendo la compravendita di prodotti o servizi. Quindi devono essere particolarmente flessibili per favorire un altro numero di transazioni e avere dei limiti di prelievo mensile non troppo bassi altrimenti si avranno problemi con il pagamento dei propri dipendenti. A tal proposito si deve prevedere un sistema automatizzato di bonifici da impostare per pagare le prestazioni dei propri sottoposti senza ritardi. La possibilità di avere una carta di credito, inoltre, permette di fare operazioni anche in negozi fisici pagando attraverso il POS o, in alternativa, facendo transizioni online.
Avere un conto corrente per la propria azienda, anche se non è obbligatorio dalla legge, è vantaggioso perché:

Permette di tenere separati i propri conti da quelli della società.

Agevola la dichiarazione dei redditi e rende più facile la contabilità.

Cosa considerare quando si apre un conto business

Quando si apre un conto per la propria azienda occorre considerare le spese: per risparmiare scegliere quelli con canone zero. Otre a ciò è bene vedere anche il limite di prelievo giornaliero, settimanale e mensile. Se si prevede di avere uscite rilevanti non optare per conti che hanno dei range troppo bassi altrimenti si potrebbe dover rimandare i pagamenti dei fornitori che potrebbero farsi un'idea sbagliata sull'impresa che rappresentate.
È bene capire anche qual è la commissione imposta per prelievi e per IBAN, alcuni conti offrono questo servizio gratuito. Infine valutare la lingua degli strumenti informatici connessi al conto, vedere se essi sono anche in italiano o disponibili esclusivamente in inglese, ciò può succedere soprattutto se si opta per depositi solo online.