Mercoledė 23 Settembre23:44:09
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Notte Rosa, sindaco Riccione all'attacco: "evento in ribasso, vecchio, senza utilità"

Il primo cittadino chiede la cancellazione: "uno scatolone senza più contenuti"

Attualità Riccione | 13:14 - 11 Agosto 2020 Renata Tosi, sindaco di Riccione Renata Tosi, sindaco di Riccione.

Il sindaco di Riccione Renata Tosi, in una nota, esprime forti critiche sulla "Notte Rosa", definendola un evento in ribasso. Il primo cittadino salva solo i fuochi d'artificio («magari neanche tutti»). La Tosi aveva chiesto più volte, alla vigilia, di rimandare l'evento all'estate 2021, ora però raddoppia: «va proprio cancellata perché come prodotto, come comunicazione e come richiamo turistico è "over". Vecchia nei contenuti e nella comunicazione». Usa parole dure, il sindaco Tosi: «Per Riccione è un richiamo turistico al ribasso, un evento diffuso senza alcuna utilità». L'estate di Riccione, spiega il primo cittadino, propone «un'offerta valida e di alto livello», mentre la Notte Rosa è solamente «Vado e faccio casino». Tosi invita i sindaci alla riflessione: «Oggi la Romagna deve decidere di alzare l'asticella ad un alto livello unico e diffuso, che va da Ravenna città d'arte, passa per Milano Marittima e giunge a Riccione. A questo livello di prodotto devono posizionarsi tutti i territori romagnoli che non devono essere in competizione ma devono aiutarsi per giungere ad un livello omogeneo di offerta turistica importante». Tosi chiede quindi una politica di sistema: «pensiamo a fare sistema Romagna anche fattivamente sul Corridoio Adriatico, un sistema di collegamento di costa che sfrutti la rete ferroviaria, che colleghi i luoghi messi a sistema». E' importante, evidenzia, che il prodotto turistico debba partire dal periodo pasquale ed concludersi a Natale, mentre la Notte Rosa è evento che «si esaurisce in una notte o in una settimana», ribadendo: «come evento è uno scatolone privo di contenuti»