Giovedý 24 Settembre22:33:54
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Preliminari Champions League: Tre Fiori sconfitto 2-0 dal Linfield

La squadra gialloblu esce al primo turno della competizione, ma lo fa a testa alta

Sport Repubblica San Marino | 20:22 - 08 Agosto 2020 Foto FSGC Foto FSGC.

TRE FIORI (3-5-2): A. Simoncini; Misimovic, D. Simoncini (dal 44’ st Angelini), Pracucci; D’Addario, Kalissa (dal 25’ st Figone), Lunardini, Gregorio, Santoni; Gjurchinoski, Apezteguia (31’ st Marzeglia). A disp.: Della Valle, Greco, De Angelis, Dolcini. All. Cecchetti
LINFIELD (4-2-3-1): Johns; Quinn, Callacher, Larkin, Boyle; Mc Clean (21’ st Manzinga), Mulgrew; Nasseri (dal 20’ st Waterworth), Kearns, Millar; Lavery (dal 22’ st Hery). A disp.: Moure, Clarke, Stafford, Pepper. All. Healy.

ARBITRO: Berke (Ungheria).
RETI: 26’ st Hery, 38’ st Manzinga.
AMMONITI: Santoni, D. Simoncini, Lunardini, Figone, Hery, Larkin, Manzinga.
ESPULSO Pracucci (TF) al 41’ st.

NYON – Niente da fare per il Tre Fiori, che cede ai campioni nordirlandesi del Linfield nella semifinale del preliminare di Champions League sul campo di Nyon, in Svizzera, ed è fuori dalla massima competizione europea. Un peccato per i campioni di San Marino, che hanno giocato un buon primo tempo senza però riuscire a concretizzare e ceduto poi alla maggiore intraprendenza dei nuovi entrati nordirlandesi.
Cecchetti sceglie il 3-5-2 per riuscire a mettere in difficoltà gli avversari, ma è il portiere Aldo Simoncini a dover intervenire in avvio (8’) per sventare in corner la conclusione in diagonale di sinistro di Lavery. Il Tre Fiori rimane compatto e si presenta anche dalle parti di Johns grazie all’acuto di Gjurchinoski con un sinistro a giro da posizione defilata sulla corsia di destra che sfiora l’incrocio dei pali opposto. Il caldo del pieno pomeriggio estivo rende il lavoro ancora più difficile per le due squadre, entrambe senza gare ufficiali da mesi a causa dello stop imposto per la pandemia.
Nella ripresa il Linfield riesce ad alzare i ritmi e la partita si infiamma.  Bravissimo ancora una volta Aldo Simoncini a dire no alla conclusione ravvicinata di Millar, servito ottimamente dalla sinistra da Quinn. Il Tre Fiori è in partita, ma i cambi si rivelano l’arma in più per la squadra di Healy. E’ il 26’, l’arbitro lascia correre sul fallo di Manzinga su Figone e sull’azione l’altro neo-entrato, Hery, calcia di destro dal limite dell’area infilando la sfera nell’angolino sinistro alle spalle di Simoncini. D’Addario ha la chance per il fulmineo pareggio, ma il suo sinistro sfila alto. Al 38’ il lungo rinvio dal fondo del portiere Johns scavalca la difesa e riesce a beffare Simoncini, che non trattiene in presa alta facilitando la giocata a Manzinga, che non si lascia pregare e sigla il 2-0. La squadra gialloblu esce al primo turno della competizione, ma lo fa a testa alta.