Martedý 29 Settembre12:16:46
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Parco eolico off shore, Croatti (M5S): "chiedere parere ad agenzia Enea"

"Ha competenze molto elevate nel campo delle nuove tecnologie e della sostenibilità", spiega

Attualità Rimini | 16:04 - 07 Agosto 2020 Foto di repertorio Foto di repertorio.

Si torna a parlare del nuovo impianto offshore al largo di Rimini. E' il senatore del Movimento 5 Stelle Marco Croatti suggerisce di affidarsi all'Enea, l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo sostenibile, per avere un approfondimento da un ente pubblico terzo «con competenze molto elevate nel campo delle nuove tecnologie e della sostenibilità». Il parere non sarebbe ovviamente vincolante. Croatti spiega: «Al territorio e ai cittadini non servono divisioni su posizioni ideologiche o barricate strumentali e politicamente pretestuose. Serve un‘analisi seria, che si basi su dati e approfondimenti competenti. Solo con queste premesse ci si potrà confrontare in modo adeguato e compiere le giuste scelte». Croatti bacchetta anche qualche politico locale «inesistente quando si parla di azioni e atti concreti», annunciando di aver presentato un'osservazione alla Capitaneria di Porto di Rimini, elencando «quelle che ritengo criticità e pericoli per il nostro territorio». « Guardo naturalmente con favore alle energie rinnovabili e all’energia eolica, ma se parliamo di transazione sostenibile allora che sia sostenibile davvero», chiosa.