Venerdý 25 Settembre08:45:05
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

No antenna a Morciano di Romagna: parte la raccolta firme del comitato

Primo appuntamento giovedì 6 agosto all'osteria Riceci

Attualità Morciano di Romagna | 13:33 - 05 Agosto 2020 Una delle antenne incriminate Una delle antenne incriminate.

Sarà un banchetto diffuso quello che si svolgerà giovedì 6 agosto a Morciano di Romagna per la raccolta delle adesioni al “Comitato civico No antenna” nato il 23 luglio.

I soci fondatori cercano il sostegno della cittadinanza e di tutti coloro che, pur non residenti a Morciano, vi lavorano o vivono il territorio quotidianamente, per esprimere a gran voce il dissenso avverso la permanenza dell’antenna di telefonia mobile Wind-Tre, posta in pieno centro cittadino. I membri del comitato hanno primo obiettivo la battaglia per la rimozione dell’antenna che, installata in piena fase di lockdown, è ora da tempo pienamente visibile a tutti, posta a pochissimi metri da abitazioni, negozi, servizi, affacciata alla piazza principale del paese che proprio il giovedì ospita il mercato settimanale.

C'è poi un secondo obiettivo, più generale, volto ad una presa di coscienza sull’imminente futuro: ovvero, le prossime installazioni. «Qui non si tratta di cavalcare l’onda del dissenso al tanto nominato 5G, bensì di esprimere il dissenso avverso la recente installazione e la preoccupazione rispetto alle installazioni future, siano esse
3G, 4G o 5G e di fornire informazioni sulle caratteristiche di queste tecnologie e sui possibili rischi per la salute ad esse connessi», precisa la coordinatrice del Comitato Elisa U., «le firme saranno raccolte anche in altri negozi che hanno già sostenuto il comitato e che potranno, in maniera coordinata e corale, raccogliere le adesioni e fornire le prime note informative mediante opuscoli e volantini».