Venerd́ 18 Settembre09:44:53
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

"Cambia il finale" nel riminese recuperato il 62% del materiale del raccolto nel 2019

L’iniziativa, dal suo esordio (2014), ha permesso di dare nuova vita a oltre 3.100 tonnellate di materiali

Attualità Rimini | 12:31 - 05 Agosto 2020 Uno dei mercati dove vengono avviati al recupero gli ingombranti Uno dei mercati dove vengono avviati al recupero gli ingombranti.




Sono più di 210.000, per la precisione 217.923, i beni ritirati, nell’arco del 2019, grazie a ‘Cambia il finale’. Il progetto, realizzato da Hera in collaborazione con Last Minute Market e enti no profit del territorio, si propone di alimentare un circuito virtuoso capace di dare un’opportunità di recupero a numerosi oggetti usati, ma ancora in buono stato. Il progetto, pensato inizialmente per dare nuova vita ai cosiddetti ‘ingombranti’ (arredi e grandi elettrodomestici), da tempo consente di avviare al riutilizzo anche oggetti di piccole dimensioni non più usati dai proprietari. 
Attualmente attiva in 74 comuni emiliano-romagnoli, l’iniziativa, dal suo esordio (2014), ha permesso di dare nuova vita a oltre 3.100 tonnellate di materiali, recuperando mediamente il 70% degli oggetti raccolti ogni anno e sottraendolo allo smaltimento, grazie alla collaborazione di 18 enti locali, uno dei quali opera a Rimini. Dati significativi, che corrispondono a un’intensa attività svolta dagli enti partner, i quali, nell’arco del 2019, hanno raccolto oltre 850 tonnellate di beni ancora riutilizzabili, avviandone al riuso più di 630 tonnellate. Tutto questo in un’ottica costante di sostenibilità ambientale, in linea con i principi di economia circolare e responsabilità sociale propri del Gruppo Hera.

Nel Riminese avviato al recupero oltre il 62% del materiale raccolto
Nella provincia di Rimini, ‘Cambia il finale’ ha permesso di raccogliere, solo nel 2019, oltre 62.800 tra mobili, elettrodomestici e altri oggetti, pari a oltre 90 tonnellate di materiale, di cui oltre 56 tonnellate avviate al riuso. 
L’ente partner sul territorio riminese è la cooperativa sociale La Fraternità.