Domenica 20 Settembre00:45:41
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Un premio per i sanitari impegnati contro il Covid dalla Strada dei vini e dei sapori

Incontro tra il presidente e il primario di cardiologia degli ospedali di Rimini e Riccione Giancarlo Piovaccari

Attualità Rimini | 12:11 - 05 Agosto 2020 Sandro Santini e Giancarlo Piovaccari Sandro Santini e Giancarlo Piovaccari.

Il Presidente della Strada dei vini e dei Sapori dei colli di Rimini Sandro Santini ha incontrato presso la sua azienda il Direttore del Dipartimento Cardio Vascolare della USL Romagna nonchè Primario di cardiologia di Rimini e Riccione Professor Giancarlo Piovaccari.

Le aziende della Strada hanno messo a disposizione dei coupon per il personale medico sanitario dell’Ospedale Infermi che si è distinto nella dura vicenda covid.

Si è approfittato dell’occasione per brindare con la rebola dei colli di Rimini alla nomina di Giancarlo Piovaccari a Professore Straordinario di Cardiologia all’Università di Bologna.

Non soltanto medici ma anche infermieri, OSS, personale di supporto a cui la Strada ha voluto rivolgere un grazie caloroso con coupon che permetteranno a chi ne usufruirà di potere visitare e degustare in cantine, agriturismi e ristoranti associati. L’unico vincolo raccomandato al Professor Piovaccari dal Presidente Santini è l’aspetto meritocratico.

“Ringrazio la Strada dei vini e dei Sapori di Rimini “ dichiara il Professor Piovaccari “ che premia chi si è dato da fare in una situazione difficile, dura, affrontata con coraggio e determinazione dal personale sanitario. Grazie ai protocolli adottati ed all’attenzione dei collaboratori non ci sono stati casi di infezione nel personale medico e questo è per noi motivo di soddisfazione perché le protezioni e le procedure adottate erano giuste”.

“ Un piccolissimo ringraziamento simbolico per chi si è impegnato contro il covid in modo coscienzioso e senza ostentare “ dichiara il Presidente Sandro Santini ” La parola che tramite me le aziende della Strada dei vini e dei sapori di Rimini vogliono dire è grazie.”