Venerd́ 18 Settembre11:46:20
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Polisportiva Riccione: la sezione calcio si arricchisce con la formazione Giovanissimi

Coinvolti giovani calciatori degli anni 2006-07 allenati da Roberto Agliuzza

Sport Riccione | 13:29 - 03 Agosto 2020 Un momento della presentazione dell'attività della squadra giovanissimi di calcio della Polcom Riccione Un momento della presentazione dell'attività della squadra giovanissimi di calcio della Polcom Riccione.

La Polisportiva Riccione Football’s Future, società affiliata Atalanta, continua il suo cammino di crescita. Domenica nel parco dello Stadio del Nuoto si è tenuta la presentazione della squadra Giovanissimi (annata 2006/07). Un nuovo tassello importante, che arricchisce un settore giovanile nato con l’attività di base lo scorso anno e che dopo il notevole successo e consenso nei numeri degli iscritti e nella qualità del lavoro svolto, si appresta a ripartire più carico che mai dopo un periodo difficile post-covid, anche se nemmeno durante il lockdown la società ha smesso di stare vicino ai suoi Football’s Future e alle famiglie.

Alla presentazione della nuova squadra, un gruppo ben assortito che si appresta il 19 agosto a intraprendere l’inizio dell’attività, presenti il presidente della Polisportiva Riccione, Giuseppe Solfrini, il vicepresidente Giorgio Gori, il responsabile di Riccione Football’s Future, Pierangelo Manzaroli insieme al direttore tecnico del progetto, Firmino Pederiva e al nuovo tecnico Roberto Agliuzza, che sarà coadiuvato da un grande professionista come Mauro Caroti.

Ad esordire con i ringraziamenti il presidente Solfrini che ha ribadito “la forte e costante crescita del progetto Football’s Future” e facendo gli onori di casa con le nuove famiglie ha spiegato che “la società crede fortemente in questa squadra, che in questo momento rappresenta il vertice di una piramide di ragazzi di valore e di valori”.

Il responsabile del settore giovanile Pierangelo Manzaroli ha sottolineato l’importanza di questa giornata: “I Giovanissimi sono una delle categorie più belle è importanti di tutto il settore giovanile. Abbiamo uno staff tecnico e un mister di prim’ordine, un gruppo a cui è riconosciuta una qualità tecnica e valoriale importante. Bisogna partire dalla voglia di lavorare, di migliorarsi, dal sorriso e dal piacere di stare insieme. In questo modo i Giovanissimi otterranno risultati importanti e rappresentano il legame principale nel percorrere quel processo di completamento legato ad una filiera calcistica giovanile definitiva attraverso la collaborazione sportiva con la rinnovata società sportiva Riccione 1926 per un progetto che nei prossimi anni diventerà sempre più ambizioso è completo”.

L’allenatore Agliuzza ha spiegato come questo sia “un progetto ambizioso”. “Credo – ha continuato - che si possa rappresentare tutto con una parola, ovvero identità. Bisogna creare uno spirito di appartenenza verso una maglia che è l’unico denominatore comune che ci terrà sempre uniti, anche nei momenti più difficili. Dobbiamo essere convinti che ognuno di noi qui dentro può avere un peso e dare un contributo rilevante. In questo modo lasceremo il segno”.

Infine il direttore tecnico Firmino Pederiva ha sottolineato come “il processo di costruzione di Riccione Football’s Future è basato sulla qualità degli staff, sulle idee societarie in cui il ragazzo è al centro del progetto e sul sostegno dell’Atalanta, che grazie ai continui scambi tecnici formativi per istruttori e ragazzi rappresenta il vero valore aggiunto, difficilmente riscontrabile in altre realtà. Ricordo infine il sempre prezioso aiuto dei genitori che devono rappresentare una risorsa positiva per l’approccio sereno all’attività sportiva dei propri figli”.