Giovedý 06 Agosto03:50:10
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, bivacca nel parco, mente sull’identità, arrestato 30enne libanese

Controlli a tappeto dei Carabinieri contro lo spaccio di stupefacenti e il degrado urbano

Cronaca Rimini | 13:24 - 01 Agosto 2020 Pattuglia dei Carabinieri Pattuglia dei Carabinieri.

Bivacca al parco Briolini a Rimini, controllato dai Carabinieri fornisce false generalità. Un 30enne libanese venerdì pomeriggio si trovava a San Giuliano quando è stato fermato dai militari impegnati a passare al setaccio la zona. In un primo momento il 30enne aveva dato un nome falso. I controlli hanno permesso di appurare le sue vere generalità: aveva già un decreto di espulsione risalente al febbraio 2019 quando era stato accompagnato alla frontiera. Per identificarlo i militari hanno preso le sue impronte digitali. Il 30enne è stato arrestato e davanti al Giudice Monocratico ha patteggiato la pena di 5 mesi e 10 giorni di reclusione con il beneficio della sospensione condizionale.

“I Carabinieri” si legge nella nota dell’Arma “continueranno a prestare la massima attenzione al territorio, organizzando periodicamente analoghi servizi preventivi e repressivi al fine di incrementare la percezione di sicurezza tra la cittadinanza e porre in essere una concreta azione di contrasto ai vari fenomeni delittuosi.”