Sabato 15 Agosto10:31:37
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sul bus col passeggino borseggia turista, in manette, insieme al compagno, giovane mamma

Cronaca Rimini | 10:25 - 01 Agosto 2020 La riconsegna del denaro alla turista La riconsegna del denaro alla turista.

Acciuffati e arrestati dopo il borseggio sul bus, nei guai sono finiti due giovani, lei 23enne bolognese pluripregiudicata, con precedenti specifici, conosciuta dagli agenti per le sue numerose attività criminose consumate sugli autobus di linea ai danni di turisti, lui 25enne, riminese, entrambi di etnia rom. La vittima, una 76enne toscana, si è rivolta alla polizia al capolinea della linea 11, in piazza Cesare Battisti, raccontando di esser stata derubata sul bus del denaro contenente nella borsa, 820 euro, da una giovane donna con passeggino. Gli agenti hanno così bloccato la circolazione in modo da impedire ai bus di linea di poter ripartire e allontanarsi e verificare la presenza della donna su uno dei veicoli in partenza. In effetti in uno dei bus, seduta negli ultimi posti, c’era una donna con un passeggino che corrispondeva alla descrizione fatta, tranne che per il vestito. Accanto a lei c’era il compagno, 25enne. Entrambi sono stati invitati a scendere e accompagnati negli uffici di Polizia Ferroviaria per l’identificazione. I due hanno però hanno iniziato a innervosirsi, insospettendo gli agenti che hanno deciso di procedere al controllo. La donna nella borsa aveva il vestito descritto dalla turista derubata e il giovane aveva nel portafogli la somma di 820 euro, corrispondente a quella sottratta.
Riconosciuta la ragazza dalla turista, senza ombra di dubbio come autrice del borseggio, i due sono stati tratti in arresto per furto pluriaggravato in concorso.
Dopo aver affidato il minore alla nonna paterna, i poliziotti hanno riconsegnato il denaro alla turista derubata.