Sabato 19 Settembre07:54:20
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

La Provincia ha messo 4 milioni di euro per sistemare strade e adeguare scuole

Le cifre sono state snocciolate durante il consiglio che ha approvato il rendiconto di gestione

Attualità Rimini | 14:00 - 31 Luglio 2020 La Provincia ha messo 4 milioni di euro per sistemare strade e adeguare scuole

Il consiglio provinciale ha approvato a maggioranza il rendiconto di gestione dell’esercizio finanziario 2019, un documento che conferma la ritrovata solidità finanziaria della Provincia dopo le forti sofferenze che hanno caratterizzato il triennio 2015/2017 e più in generale la ridefinizione delle competenze seguita alla riforma Delrio.

Il risultato contabile della gestione finanziaria è pari a 10,5 milioni di euro, dei quali 4,5 di avanzo libero che potrà essere utilizzato per assicurare il permanere degli equilibri di bilancio e per nuovi investimenti, in primis  per interventi di edilizia scolastica e per la rete di viabilità provinciale. Parte del risultato finale, ovvero 3,2 milioni è costituito da avanzo accantonato in via prudenziale, mentre altri 2,5 milioni costituiscono avanzo vincolato che sarà riutilizzato per finanziare le spese originariamente previste e rinviate.

Sul fronte delle entrate (complessivamente 36 milioni), quelle tributarie nel 2019 hanno registrato una diminuzione rispetto all’anno precedente (da 28 a 25 milioni di euro), dovuto al calo della componente RCA auto. Sul lato spese, resta il fardello del contributo che l’ente deve versare allo Stato pari a 12,5 milioni di euro (che si riduce a 9 milioni perché poi lo Stato trasferisce alla Provincia 3,5 milioni), ma il 2019 ha segnato il consolidamento della ripresa degli investimenti finanziati direttamente dall’ente: 2,5 milioni per manutenzioni ordinarie di strade provinciali e istituti scolastici di competenza, 1,5 milioni per le manutenzioni straordinarie delle strade, interventi che si affiancano a quelli finanziati da risorse statali e regionali complessivamente pari a 3 milioni. Da ultimo, il 2019 ha registrato la quotazione in borsa di I’E.G. con conseguenti riflessi finanziari positivi rispetto alla complessiva gestione finanziaria consolidata dell’Ente.

Il consiglio ha approvato anche due importanti variazioni di bilancio. Tra gli interventi principali inclusi nella variazione, 130 mila euro per la manutenzione straordinaria della SP 258 Marecchiese e i 200 mila euro per la stabilizzazione delle fondazioni del ponte Verucchio sulla SP 14, entrambi finanziati dalla Regione. Ci sono poi 418 mila euro finanziati dallo Stato per interventi di manutenzione della rete viaria e 896 mila euro di risorse regionali stanziate per l’edilizia scolastica e destinate dalla Provincia di Rimini alla costruzione della nuova succursale dell’Istituto L.B. Alberti di Rimini.

La seconda variazione di bilancio approvata è anche un documento di assestamento generale che certifica il mantenimento del pareggio finanziario del bilancio. Essa, prima di tutto, accerta un trasferimento dello Stato di 2,5 milioni di euro per compensare l’ente dei mancati incassi tributari nella prima parte del 2020. Poi prevede un aumento di fondi stanziati, pari a 200 mila euro, per l’intervento di risanamento al ponte di Casteldelci lungo la SP 76 e ulteriori 230 mila euro per la manutenzione della complessiva rete viaria provinciale.

Dal PON (Programma Operativo Nazionale) arrivano 550 mila euro per interventi di adeguamento e di adattamento funzionale degli spazi e delle aule didattiche in conseguenza dell’emergenza sanitaria da Covid–19, che la Provincia destina per 300 mila euro all’adeguamento degli impianti igienici del Liceo A. Einstein e del Valturio, e per 250 mila euro ad altri interventi edili di adeguamento e adattamento funzionale degli spazi scolastici.

Altri interventi nella variazione sono: 30 mila euro per contribuire alla riattivazione, nel periodo estivo, del servizio sperimentale Metromare; 30 mila euro per contribuire al finanziamento della doppia edizione del Gran Premio di Moto GP che quest’anno, per effetto dell’emergenza sanitaria ancora in atto vedrà una riduzione per gli organizzatori degli introiti da bigliettazione. La Provincia così torna a finanziare quello che è l’evento sportivo clou del nostro territorio; 49 mila di risorse regionali per la formazione professionale e altri servizi inerenti l’istruzione.