Sabato 08 Agosto10:32:12
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sabato partono i saldi, incassi al ribasso in tutta la regione: previsti cali fino al 50 per cento

L'indagine a cura di Confesercenti, già contraria alle diverse aperture regionali

Attualità Rimini | 18:25 - 30 Luglio 2020 Foto di repertorio Foto di repertorio.

Iniziano sabato primo agosto i saldi estivi, appuntamento posticipato in Emilia-Romagna a causa del Covid 19, con vendite promozionali consentite già nei 30 giorni precedenti. In Italia si registra una situazione a macchia di leopardo, con alcune regioni che hanno deciso di muoversi in autonomia anticipando la data di inizio, visto anche il fattore esodo dalle grandi città per il mese vacanziero per antonomasia, ovvero agosto. Sono varie le ragioni per cui si prevede un calo del fatturato derivante dalle vendite in sconto dal 30 al 50 per cento: oltre al periodo le vendite online, ad esempio.

Fabrizio Vagnini, il presidente provinciale Confesercenti Rimini, le elenca meglio: «Non ci nascondiamo la difficoltà della situazione di questo periodo, ma la crisi del commercio, in particolare quello dell'abbigliamento, si protrae da tempo, e l’emergenza Covid ha contribuito a peggiorare le cose. La mancanza di turisti, lo smartworking e la concorrenza sleale delle grandi aziende, soprattutto straniere, che vendono online, speriamo non rendano vano il periodo dei saldi».