Mercoledý 05 Agosto16:23:05
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Nuova primaria Montessori a Rimini: scuola-modello dell'istruzione post-Covid

Arredi, spazi modulabili, innovazione nella didattica con la scuola senza zaino: tutte le novità

Attualità Rimini | 13:57 - 29 Luglio 2020 La nuova scuola primaria Montessori a Rimini La nuova scuola primaria Montessori a Rimini.

La nuova scuola primaria “Montessori” di via Cuneo a Rimini, già pensata e progettata con criteri all’avanguardia dal punto di vista energetico, ambientale  e di modularità nell’utilizzo degli spazi interni ed esterni, viene ora arricchita da una nuova serie di arredi scolastici di grande qualità, in grado di coniugare e far coesistere le nuove esigenze di distanziamento con quelle dei diversi modelli didattici, da quelli tradizionali a quelli più innovativi e all’avanguardia, a partire dal “senza zaino”.

Si tratta di materiale appositamente pensato per le scuole montessoriane e che il Comune ha acquistato con un investimento di oltre 97 mila euro. Arredi di grande qualità e pregio con cui le Montessori si candidano a diventare, a tutti gli effetti, un modello nazionale di scuola post covid.

Sono stati aggiunti dei particolari accorgimenti in grado di convertire alcuni arredi scolastici per essere in linea con le nuove direttive di distanziamento. In particolare, gli sono stati modificati alcuni grandi tavoli per la realizzazione della “scuola senza zaino” in 160 banchi singoli 70x50 cm, da utilizzare per le normali attività didattiche nelle classe: una risposta riminese al dibattito ministeriale sulla questione dei nuovi banchi con le ruote.

Armadietti personalizzabili in cui ogni ragazzo potrà, quando le norme lo permetteranno, lasciare a scuola i propri libri, quaderni e cancelleria, pouf, pedane e panche morbide per spazi appositamente creati per la didattica alternativa. E poi, ancora, carrelli mobili polivalenti con cassetti e maniglie ergonomiche, in faggio e magnolia, ganci laterali porta zaino, cassetti modulari, tappetini imbottiti, mensole.

Gli spazi saranno distribuiti in maniera equilibrata sui due piani di circa 1800 mq, in e vedrà la presenza di materiali naturali quali legno, stoffa, carta, vetro e metalli - ovvero gli stessi che vengono utilizzati  nel metodo Montessori - per offrire al bambino esperienze sensoriali a tutto tondo e occasioni quotidiane per apprendere giocando.