Martedý 11 Agosto20:22:18
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini: derubata giovane turista veronese: Poliziotto trova il bottino e glielo riconsegna a Verona

La refurtiva è stata ritrovata nascosta in una intercapedine di un muro in un hotel chiuso

Cronaca Rimini | 12:24 - 29 Luglio 2020 La refurtiva riconsegnata a domicilio alla proprietaria La refurtiva riconsegnata a domicilio alla proprietaria.

Un poliziotto della Sezione Volanti della Questura di Rimini, martedì ha riconsegnato il telefono cellulare, insieme ad altri effetti personali ad una giovane turista veronese a cui erano stati rubati nei giorni precedenti sul Lungomare Tintori.
La 19enne aveva chiamato il 112 lunedì mattina informando le Forze dell'Ordine di essere stata derubata del telefono e altre cose. Tramite l'I-Cloud, la modalità per rintracciare la posizione del cellulare, la giovane aveva individuato il telefonino in via Grassi. Nella zona gli agenti non avevano però rinvenuto nulla. Si sono così fatti lasciare l’icloud e la password per proseguire le ricerche e hanno controllato un hotel di Marina Centro chiuso, diventato un ritrovo di senza tetto. All'interno dell'edificio, utilizzando i dati del cellulare forniti dalla 19enne, hanno sentito il suono di localizzazione emesso dal telefonino. All'interno di un'intercapedine su un muro, nascosta da un armadio, gli agenti hanno ritrovato l'intera refurtiva sottratta alla ragazza.
La giovane nel frattempo era rientrata a Verona ed è stata raggiunta da uno degli agenti che, con la famiglia, aveva deciso di passare un paio di giorni di ferie proprio nella città di Giulietta appositamente per riconsegnarle il tutto. La ragazza è rientrata così in possesso dei suoi effetti personali.