Sabato 08 Agosto08:20:37
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Cinema, la Vela illuminata fa tappa al Chiostro San Giuliano a Rimini

Giovedì 30 luglio appuntamento con il documentario "Berlino Est Ovest" di Enza Negroni, narratore Manuel Agnelli

Eventi Rimini | 11:53 - 29 Luglio 2020 Manuel Agnelli cicerone del documentario dedicato a Berlino Manuel Agnelli cicerone del documentario dedicato a Berlino.

La Vela Illuminata, la rassegna itinerante cinematografica organizzata da Notorius Rimini Cineclub con il contributo di Regione Emilia Romagna, Coop Alleanza 3.0 e dei Comuni partecipanti all’iniziativa, ritorna nell’estate 2020 in diverse piazze della Provincia di Rimini, con un ricco programma di proiezioni all’aperto ad ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili (inizio alle ore 21.15), aperte ogni sera da un cortometraggio d’animazione selezionato dal Festival Cartoon Club di Rimini. In caso di maltempo le proiezioni si tengono al coperto laddove è possibile. Saranno osservati tutti i protocolli sanitari richiesti, con il distanziamento delle sedute (1 metro tra uno spettatore e l’altro), presenza di flaconi di gel disinfettante all’entrata dell’area predisposta per la proiezione ed obbligo di mascherina per accedere all’area di proiezione (una volta al posto la mascherina va rimossa per seguire la proiezione in tutta tranquillità).

 

Giovedì 30 luglio al Chiostro San Giuliano di Rimini (via San Giuliano, 16) appuntamento con il documentario, in collaborazione con la rassegna DOC in Tour promossa dalla FICE Emilia Romagna: sullo schermo Berlino Est Ovest di Enza Negroni, già regista del film “Jack Frusciante è uscito dal gruppo” e di numerosi documentari, ospite della serata. Il narratore-cicerone nel film è Manuel Agnelli, guida per lo spettatore nel percorso dedicato al materiale d’archivio del manager musicale bolognese Maurizio Stanzani che negli anni ’80 si trasferì a Berlino e filmò la vivace scena musicale della città, in pieno fermento punk e rock. Ne emerge un ritratto storico e musicale metropolitano affascinante e “ruvido” proprio come la musica che impazzava nei locali berlinesi dell’epoca